Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

di Jack Bonora
Sono ridotte al lumicino le possibilità di vedere ancora in maglia bianconera Angelo Gigli. Milano si è fatta avanti, con le sue corpose possibilità economiche. Il ragazzo aveva un contratto da 280000 euro a stagione ed era pure disposto a portarlo a 230000, ma non ha ritenuto congrua l’offerta di un biennale da 300000 euro complessivi. Legittima la sua scelta, e forse anche condivisibile visto il suo valore, come quella della Virtus che deve tenere d’occhio il bilancio. Milano questi problemi non li ha e Banchi non vede l’ora di mettere le mani su un ottimo giocatore e un’ottima persona come Angelo. La V nera perde un elemento fondamentale sul campo e nello spogliatoio e, il problema, è che la stessa cosa potrebbe accadere anche con Poeta, che ha caratteristiche simili. La volontà della società sarebbe quella di corrispondergli la differenza tra un nuovo ingaggio in altra realtà, ipotizziamo sui 150000 euro, e quello vecchio, da 220000. Ha senso buttare 70000 euro, per poi prendere uno straniero da 150000, perdendo un giocatore amato dal pubblico che la sua parte la fa sempre? Mentre su Gigli c’era poco da fare, su Peppe si può rifletterci sopra: perchè è vero che Arrigoni è un mago a pescare stranieri giusti, ma se hai dei bravi italiani prima di perderli devi pensarci bene.

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_virtus_20130712.mp4
Categoria: Basket, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.