Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Dopo soli tre mesi di Salernitana, Domenico Giampà ha rescisso ed è tornato al Modena, dove era già stato nella passata stagione.
Come è avvenuto il trasferimento dalla Salernitana al Modena in questo mercato invernale?
“Prima di essere tesserato dalla Salernitana avevo parlato con il presidente del Modena Amedei, senza però trovare un accordo. Poi, appena ho rescisso il contratto a Salerno, mi sono subito sentito con il presidente per tornare al Modena”.

Perchè lo scorso anno non hai rinnovato il contratto?
“Sono stato io a non volere i due anni di contratto che mi avevano offerto, poi ci sono stati alcuni problemi a livello societario quest’estate e alla fine però ci siamo ritrovati”

Speravi in qualcosa di più, oltre il biennale?
“No. L’anno scorso, a luglio, il ds Tosi mi offrì un biennale, ma io accettai solo un anno”

A gennaio poi avevate parlato di un possibile rinnovo?
“No, non ne avevamo mai parlato”

A Modena adesso si è dimesso il dg Gibellini…
“Dopo la partita con il Rimini ha dato le dimissioni e ce l’ha comunicato a tutti ieri nello spogliatoio. E’ vero, ci manca una persona che stia vicino alla squadra, però non è che perdiamo perchè manca il direttore generale”.

Secondo te si è sentito responsabile per il calciomercato e per i risultati della squadra?
“Non saprei, ma anche lui ci tiene al Modena”

Sei contento di essere tornato al Modena?
“Sì, io qui conosco tutti i compagni ed è come se non fossi mai andato via”

A differenza della scorsa stagione che squadra hai trovato?
“Abbiamo qualità e sicuramente non meritiamo l’ultimo posto in classifica. Se non vinciamo però vuol dire che insieme alle qualità dei giocatori bisogna mettere in campo più concentrazione”

La partita di sabato a Salerno?
“E’ una gara difficile, giochiamo contro una nostra diretta concorrente anche se hanno molti punti in più però per noi ogni partita è fondamentale. Dobbiamo dare il massimo perchè sono queste le partite che contano, visto che ci dobbiamo salvare. Non bisogna perdere punti preziosi negli scontri diretti. Sabato abbiamo la Salernitana, poi l’Empoli e il Treviso, e io preferisco fare punti contro le dirette concorrenti e magari non con l’Empoli, almeno sulla carta”.

Torni subito a Salerno dove conosci bene i tuoi ex compagni, stai dando qualche suggerimento a quelli attuali?
“Non devo dare suggerimenti, anche perchè è una vita che giocano tra serie A e serie B e conoscono benissimo anche tutti i giocatori della Salernitana. La stiamo preparando nel migliore dei modi”

Cosa c’è da temere nei tuoi prossimi avversari?
“E’ una squadra che viene caricata a mille da mister Castori. Sono stato un mese e mezzo con lui è un motivatore come pochi. Hanno delle buone individualità, anche se mancherà Di Napoli”

Che idea ti sei fatto della parentesi Mutti?
“Salerno è una piazza esigente, vogliono avere subito dei risultati”

Come pensi di essere accolto dai tifosi?
“Non lo so. Io quando sono sceso in campo ho cercato di dare il 100% e quindi ho la coscienza a posto. Non ho fatto polemiche e non ne faccio neanche adesso”.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.