Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Due giorni alla sfida con Roma e in Virtus si lavora duro. Oggi dovrebbe rientrare Vukcevic per rendere effettivo tutto il roster ed allungare la rotazione ai dieci uomini che condurranno le Vu Nere da qui alla fine del campionato. Nel frattempo, la Lottomatica ha ufficializzato Ruben Douglas, il panamense sostituisce Ray e va rendere ancora più folto un reparto che comprende già Jabeer e il grande ex Becirovic. Intanto si riflette su tre quarti da grande squadra, vale a dire i primi con Pesaro, ed uno da sbandati, vale a dire l’ultimo; subire 52 punti in 30′ è egregio sintomo di aggressività mentale e fisica, subirne 37 in 10′, oltre ad essere un pessimo segnale, è anche il record negativo stagionale in Lega A. Una serie di errori che Roma farebbe pagare carissimo, e che Boniciolli ha attribuito alla stanchezza di quelli che non sono più ragazzini (e l’innesto di Terry è sicuramente positivo in questa direzione). Allora il dubbio viene: come fa una banda di ultretrentenni a tenere botta lungo l’arco di tre partite in quattro giorni? Il cuore e il pubblico potrebbero non bastare, e già l’anno scorso il vecchietto Best resse meno di 10′ nella finale-incubo contro l’Avellino del “Marchese” Green. Boykins ce la può fare a giocare sempre 35? Presto, molto presto, lo sapremo.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.