Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Si riparte, senza rimpianti né tristezza. Il Parma è pronto alla risalita, una delle squadre più importanti del nostro panorama calcistico è retrocesso in serie B, ma ai nastri di partenza della nuova stagione, vuole dimostrare di essere solo di passaggio in cadette ria. Ne parliamo con il presidente dei gialloblu, Tommaso Ghirardi, che ha rilasciato questa intervista in esclusiva ai microfoni di Tuttomercatoweb.

Come ritiene il mercato del Parma sino ad oggi?
“Soddisfatti della campagna acquisti fatta, per avere tenuto i migliori. Sappiamo delle difficoltà della b ma abbiamo aggiunto Budel, Troest e Leon”.

La serie B non sarà facile…
“Sono 42 partite, è un campionato lungo e serve una rosa importante, per questo abbiamo 26 giocatori di pari livello”.

Come si spiega il doppio affare Dessena Cigarini?
“Credo sia stata una soluzione intelligente, li abbiamo dati a società che li sapranno valorizzare. Mister Lippi ha detto che l’Italia punterà sui giovani e tenerne la metà è stata una grande mossa”.

La scelta del mister è caduta su Cagni: perché?
“Cagni saprà tenere bene le redini della squadra, abbiamo fiducia in lui, poi il suo curriculum parla da solo”.

Morfeo può ricalcare a Brescia le orme di Baggio?
“Non c’erano presupposti per trattenerlo, di Baggio ce n’è stato solo uno, l’accostamento è esagerato ma da qui a dire che gli voglio male ce ne corre”.

Sia Dessena che Cigarini sono stati ceduti in comproprietà, che progetti avete nei loro confronti?
“La volontà è quella di non perdere due giocatori di valore, ma di farne accrescere valore ed esperienza. Ora dobbiamo concentrarci su una pronta risalita”

Ricomporre la coppia dei fratelli Lucarelli è un vostro obiettivo?
“Alessandro ci interessa, piaceva già lo scorso anno. Vedremo in settimana se affronteremo la discussione”.

Domizzi vi interessa?
“Lui gradirebbe molto venire a Parma, ma le cifre che guadagna non sono in linea con la nostra politica”

Si è parlato molto anche di Vigiani…
“Se ne parla da tempo, a noi interessa ma la Reggina non pare disponibile a cederlo. Lo scambio con Morrone? Lui non si muove, fino a scadenza resta con noi, ne riparliamo tra quattro anni”.

Paolo Castellini piace al Napoli, se ne farà qualcosa?
“Stesso discorso di Morrone, resta al Parma, abbiamo prolungato lo scorso anno e sarà uno dei protagonisti della nostra risalita”.

Parlando con Bucci ci ha rivelato di un’offerta da parte sua affinchè faccia parte del vostro staff dirigenziale
“Le porte del Parma sono sempre aperte per lui, potrebbe solo arricchire la schiera di dirigenti e addetti ai lavori del Parma”.

L’addio di Morfeo è stata una scelta di Cagni?
“No, non rientrava nei progetti della società”.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.