Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Dire che il prossimo weekend della palla a spicchi sarà atteso e seguito con molta curiosità è davvero un eufemismo. In regione c’è solo l’imbarazzo della scelta: da una parte Ferrara, attesa a Montegranaro per la conferma dopo l’ottima vittoria contro Rieti ma allo stesso tempo per il riscatto dopo la squalifica di Apodaca (e prima dell’arrivo dell’asso Allan Ray), dall’altra parte la Virtus che si gioca classifica e (soprattutto) posizione di Final Eight di coppa Italia nello scontro diretto a Treviso (che riporta alla mente numerosissimi scontri scudetto che si spera ritornino presto), e infine (ma con più alta dose di interesse e curiosità) la Fortitudo, attesa dallo scontro contro la rivelazione Teramo con il fardello supplementare dell’inedita assenza della tifoseria, in un palasport presumibilmente semivuoto. Difficile dire quale sarà il match più determinante per il futuro, perché da tutti e 3 gli incontri usciranno risposte concrete e decisive per le nostre squadre. Dovendo per forza scegliere, è davvero difficile non concedere il proscenio alla ben strana situazione di casa Fortitudo, dove tifosi e società risultano uniti in maniera univoca (e soprattutto inedita) contro il gruppo dei giocatori (non tutti, ma buona parte), rei di disamore verso la propria maglia e scarso impegno per uscire dalla crisi. Se la clamorosa presa di posizione di domenica prossima sortirà o meno l’effetto sperato, è difficile prevederlo: certo è che arrivare a questo è già di per se’ una grossa sconfitta. Scende in campo anche la Lega Due, con Imola che ospita Scafati, Rimini che scenderà a Jesi, e la capolista Reggio Emilia impegnata a Venezia.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.