Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Questa settimana è preparatoria alla tripla sfida casalinga per la Fortitudo. La malcapitata F scudata (laconicamente sul fondo della classifica, davanti alla sola Udine) ha infatti davanti un trittico di partite da disputare, una dopo l’altra, sul parquet amico del Paladozza. “Amico”, in verità, fino a un certo punto, perché la rocca inespugnabile di piazza Azzarita quest’anno (ma anche nelle due stagioni precedenti) è stata invece terra di conquista per chiunque, per grandi formazioni ma anche per club di medio-basso cabotaggio. Comunque sia, in questi momenti di pena ci si attaccherebbe a tutto, quindi ben vengano 3 partite concentrate in una settimana senza viaggi ne’ distrazioni. Oltre ai due match regolarmente previsti da calendario contro Milano e Pesaro, si è infatti aggiunta, in mezzo alle due partite, la gara da recuperare contro Montegranaro, oggetto di contese infinite ormai da oltre due mesi. Il club biancoblù ha in effetti presentato istanza di arbitrato al Tnas, il Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport del CONI, dopo la sentenza della Corte Federale che ha disposto la ripetizione della partita incriminata, divenuta nel frattempo un crocevia determinante per la salvezza: il Tnas ha respinto la richiesta di sospensiva della ripetizione, però deve ancora esprimersi sul ricorso in sé. C’è però, evidentemente, scarsa convinzione di farcela, in casa Fortitudo, e lo dimostra il fatto che, contestualmente alla presentazione del ricorso, è stato già pubblicizzato che la gara con la Premiata avrà i biglietti al prezzo simbolico di un euro a persona. Tutto può sembrare, questo, tranne che un atto di fiducia sull’esito del ricorso.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.