Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Il polacco Tomasz Kesicki, di proprietà della Fortitudo, è in prova per Rimini in Lega Due: non rientrando nei piani societari biancoblù per la prossima stagione, si è ritenuto decisamente consigliabile mandarlo in prestito, per poi vederlo rispedito al mittente, un anno più tardi, cresciuto in esperienza ed in faccia tosta. Dopo tre sedute di allenamento, il ragazzo pare essere piaciuto allo staff tecnico riminese. Massimo Galli, futuro allenatore dei Crabs, ne ha parlato in termini più che positivi: «Non è male, assolutamente, ma è anche reduce da un paio d’anni di inattività. Andrà fatta una valutazione approfondita, comunque non è un’ipotesi che va assolutamente scartata». A Rimini in passato sono rimasti scottati da Wojciech Barycz, giocatore suo connazionale che due anni fa non lasciò di certo una traccia indelebile, finendo poi in prestito a Rieti, ma in questo caso il giocatore è decisamente più collocabile all’interno del roster (si tratterebbe di un buon cambio), e soprattutto l’impegno economico richiesto ai Crabs sarebbe del tutto inferiore. «Gli ho già detto che se dovesse restare con noi lo utilizzerei da numero 5, e il ragazzo non si è affatto spaventato, d’altronde a lui interessa soprattutto giocare. E’ altresì chiaro che dovremmo mettergli vicino un giocatore solido», ha aggiunto Galli. In Fortitudo attendono, potendo (nel caso di risposta negativa dalla riviera) contare su diverse altre richieste piovute per il ragazzo.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.