Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Dopo due sconfitte in due gare, la Fortitudo in Eurocup gioca due volte in sette giorni contro i giovani talenti dell’FMP Zeleznik capeggiati dal 21 enne Dragan Labovic, alona che ha già fatto capolino in Nazionale, e Peja Samardziski, centro 22enne di scuola Stella Rossa. Servono due vittorie per assumere il controllo del proprio destino perché la sconfitta con Artiand in Germania non permette di fidarsi solo della differenza canestri. Sul charter partito da Bologna alle 11 non c’erano gli infortunati Lamma e Bagaric ma è salito Uros Slokar, che pure ha una sublussazione al mignolo della mano sinistra e proprio per questo domenica non ha giocato. Andrà in campo solo se indispensabile. Il discusso coach Sakota torna in Serbia forse per l’ultima partita alla guida della Fortitudo. «Nel derby siamo scomparsi dopo metà gara. Invece, avremmo dovuto continuare con la stessa mentalità del primo tempo, ed è su questo che ho insistito. Intanto dobbiamo vincere a Belgrado».

Categoria: Senza categoria
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.