Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Da mercoledì 1 giugno a domenica 5 giugno 2011 si svolgeranno i gironi di qualificazione alla final four dell’European Cup, che si disputerà il 22 e 23 settembre a Brno (Repubblica Ceca). Entrambi i gironi – uno si gioca a Parma e uno ad Amsterdam – si compongono di sei squadre, che si affrontano in un girone all’italiana, qualificando le prime due di ogni raggruppamento alla final four.Nel girone di Amsterdam è la Unipol Fortitudo Bologna a rappresentare Italia e IBL. Impegno non facile, che vedrà la squadra bolognese sfidare di nuovo i vicecampioni d’Europa di Heidenhem e il Sant Boi, campione di Spagna, già incontrate lo scorso anno nel girone di Brno. Le altre avversarie saranno i “padroni di casa” della L&D Amsterdam, la squadra campione belga Hoboken Pioneers e i russi del North Stars.Nel girone di Parma, oltre ai campioni d’Italia del Cariparma e alla T&A San Marino, partecipano i Door Neptunus (squadre blasonata, tornata campione d’Olanda nelle ultime due stagioni), il Draci Brno, il Rouen Huskies e i Marlins Tenerife.Il calendario prevede per i biancoblu l’esordio alle ore 15 di mercoledì 1 giugno contro il Sant Boi. La seconda partita vedrà giovedì 2 giugno un impegno mattutino (ore 11) contro i russi del North Stars. Venerdì 3 giugno si tornerà a giocare alle 15, contro i belgi del Pioneers, mentre sabato 4 giugno di nuovo alle 11 contro Heidenheim. Il “big match” fra Fortitudo e Amsterdam è anche l’ultima partita del girone e si disputa domenica 5 giugno alle 14.30. Tutte le gare dell’Unipol si giocano nel campo principale del L&D Amsterdam.A proposito di atleti stranieri e comunitari, il regolamento europeo prevede la possibilità di schierarne a roster al massimo tre per ogni squadra. La scelta di Nanni è orientata ad indicare Jesus Matos, Victor Moreno e Edgard Clemente, dunque non potranno essere della partita un lanciatore Ribeiro e un battitore Ramirez. Insieme all’inossidabile coppia Matos-Moreno e al portoricano, miglior battitore dell’Unipol del girone d’andata, saranno presenti tutti gli altri atleti biancoblu a roster IBL, senza distinzione fra “ASI” e “non ASI”, status non considerati a livello europeo. Il roster felsineo si dimostra folto e completo, con la soddisfazione del manager.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.