Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Ferma la Virtus, che come tutta la serie A riposa lasciando il proscenio a Siena che gioca la Final Four d’Eurolega, va da sè che tutti i riflettori cittadini passino sulla Fortitudo. Che ieri sera a Prato è riuscita nell’ennesimo record alla rovescia stagionale: dopo aver vinto gara-1 a Bologna, ieri la F scudata, se vincente, avrebbe già staccato il pass per la salvezza, il che significava finalmente chiudere un’annata da dimenticare al più presto, iniziata con tante ambizioni e terminata invece nel peggiore dei modi. Ma, visto che toccato il fondo si può anche cominciare a scavare, Lamma e compagni ieri sera hanno letteralmente fatto di tutto per perdere di fronte a degli onesti gregari come quelli pratesi, ed alla fine ce l’hanno fatta. Subito saliti a +13, i biancoblù sono riusciti a farsi recuperare e superare; tornati poi a +14, quando mancavano solamente 5 minuti alla fine della gara, i ragazzi di coach Giuliani sono ugualmente riusciti a dilapidare tutto il tesoretto, ed a farsi superare, stavolta in maniera definitiva, proprio in prossimità dell’ultima sirena. Tutto, ora, è nuovamente da rifare: a questo punto Prato tornerà in Emilia domenica, per la precisione a Budrio, per giocarsi tutto nella bella. Se la Fortitudo vincerà, a quel punto sarà salva: se invece sarà Prato, come ieri, ad averla vinta, la F scudata dovrà giocarsi il tutto per tutto nel weekend successivo contro la perdente della sfida tra Lucca e Cavriago, comunque vada due bruttissime gatte da pelare. Dovrà, insomma, stare bene attenta, la Fortitudo, perché a questo punto il match di domenica sarà davvero vitale: per non fare diventare questa stagione, già di per sè ben poco soddisfacente, un autentico incubo.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.