Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

La Conad Fortitudo ospiterà domenica Prato nella prima gara dei playout. Si tratta, inutile ricordarlo, di un’appendice tutt’altro che positiva per i colori biancoblù, che erano dati come sicuri protagonisti per la promozione e che invece si ritrovano addirittura a lottare per non retrocedere in serie C. Un epilogo inatteso e quantomai insoddisfacente, che ha portato la tifoseria a chiedersi addirittura se l’anno di purgatorio appena vissuto sia realmente servito a qualcosa. Dissertazioni giuste, queste, ma che devono essere giocoforza rimandate a quando la stagione sarà finita: perché, purtroppo, il rischio di approdare a questi playout svuotati psicologicamente, e quindi di poter davvero rischiare un alteriore discesa di categoria, è purtroppo reale e realistico. Quindi, per ora, non bisognerà far altro che concentrarsi su Prato, da battere domenica, e dove la F scudata dovrà recarsi giovedì prossimo per la gara-2, con l’eventuale bella da disputarsi a Bologna la domenica successiva 8 maggio. La speranza, ovviamente, è che a quel punto il capitolo salvezza sia già archiviato. In Lega Due l’intera giornata di campionato sarà anticipata domani sera, con Forlì che tenterà il colpo gobbo alla capolista Casale Monferrato, Ferrara che sfiderà un’altro squadrone come Udine, e Reggio Emilia attesa sul campo di un altro pezzo da 90 come Barcellona: tutte e 3 le nostre formazioni sono in lotta per la salvezza, e quindi, oltre a tentare di sferrare il proprio colpo a sorpresa, tutte e 3 tiferanno spassionatamente per un’altra nostra formazione, Imola, che, ospitando un’altra squadra di fondo classifica come Casalpusterlengo, diventerà suo malgrado arbitro per la salvezza. Molto più tranquilla sarà invece Rimini, che ospitando la già retrocessa San Severo potrà tentare senza patemi la scalata al 4° posto.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.