Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

E’ indubbiamente difficile, in questo momento, dare qualsiasi giudizio sulla Fortitudo. La sconfitta sulla sirena colta domenica a Montegranaro farebbe sorridere un po’, in verità: in condizioni così disagiate, con mezza squadra fuori per problemi di qualsiasi sorta, poteva starci un mezzo tracollo, e così non è stato. Però, in verità, bisogna anche pensare che questa Fortitudo, ora giocoforza corta ed incompleta, dovrà sciropparsi in queste condizioni tutto il prossimo mese di campionato, che prevede un solo incontro non facile ma almeno, sulla carta, abbordabile (vale a dire sabato prossimo in casa contro Rieti) unito a scogli irtissimi da affrontare, come le trasferte a Biella e a Siena ed il match casalingo contro Treviso. Il che, senza facili allarmismi, potrebbe anche significare che tra un mese, alla riapertuta del mercato, la F scudata potrebbe trovarsi nei bassifondi della classifica: dai quali, non dimentichiamolo, già in questo momento Mancinelli e compagni sono distanti 2 soli punti. Tutto storto, quindi? No, è ovvio, c’è anche il rovescio della medaglia. E cioè che la squadra, pure accorciata, a Montegranaro è apparsa compattata. E che quando, tra un mese, rinvigorirà con i nuovi innesti, la F scudata avrà ad aiutarla 3 partite consecutive sotto le 2 Torri, gare difficili ma non proibitive: Ferrara ed Avellino al Paladozza, inframezzate solo dalla falsa trasferta del big match contro la Virtus. E tutti sanno che, storicamente, il derby ha spesso lanciato la squadra che ci arrivava meno in salute. La Virtus del grande slam, nel 2001, giunse preoccupata e scollata alla partita contro la Fortitudo campione d’Italia ed a punteggio pieno: fu sì una mattanza, ma a favore dei bianconeri, che da lì in poi non si fermarono più, fino a scrivere la storia. Ora in casa Fortitudo vorrebbero, ovviamente, percorrere la strada inversa.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.