Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

In attesa dell’ufficialità riguardo al taglio di Qyntel Woods, ieri l’americano ha preso il volo alla volta degli Stati Uniti, sancendo sostanzialmente l’addio con la Fortitudo. Un idillio durato giusto un’estate, il tempo di proclamare a gran voce il suo ingaggio e di accendere le aspettative di redenzione circa il suo modus vivendi, che a Bologna, per altri motivi, non è stato a sua volta esemplare. Di lui si ricorderanno le espressioni avulse, il gestaccio al pubblico, la sua camminata un po’ indolente. Ma come s’è detto non era l’unico. Tant’è che nel dopo partita di domenica, nonostante la vittoria, coach Pancotto ha avuto fiato per parole di monito nei riguardi di altri suoi giocatori. In particolare degli italiani, e soprattutto quelli chiamati dalla panchina. «I giocatori che conoscono la storia della Fortitudo dovrebbero tirare qualche schiaffone ai compagni in campo. Il destinatario? Glielo dico in palestra, prima lo leggerà dai giornali». Ieri però la squadra era a riposo, dunque il primo confronto tecnico e umano post Udine scatterà oggi. Ma non ci sarà nessuna epocale reprimenda, tantomeno con gli americani. Il discorso di Pancotto verteva più sulle responsabilità degli italiani. Ad ogni modo l’attenzione e la perseveranza dimostrata da Pancotto anche alla luce di questa vittoria, la dice lunga sul lavoro umano che ancora resta da fare all’interno dello spogliatoio. Domenica c’è la trasferta a Roma e bisognerà essere pronti a ritornare alla realtà, in caso di sconfitta, senza ricadere in quelle «faccette» ormai note. Il calendario di ritorno della Fortitudo comincia con tante partite in casa, ma quando si ospitano Montegranaro, Siena e Biella nemmeno il fattore campo aiuta. Figuriamoci al PalaDozza dove non si vince anche con le pari peso, o sotto peso. Il girone d’andata s’è già espresso con una sfilza di sconfitte consecutive. Pancotto teme la ricaduta? Di certo se prima era salita ripida, oggi è arrampicata libera: ma i due punti presi con Udine sono un bei brodo caldo.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.