Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

La Fortitudo è uscita dall’assemblea della Fip di sabato scorso con le ossa rotta e tanta, tanta confusione sul proprio futuro. Riassumendo, la Federazione Pallacanestro da una parte ha acconsentito al trasferimento di “attività” di Ferrara a Bologna, legittimando quindi la nascita della nuova Fortitudo ottenuta dalla sinergia tra Giulio Romagnoli e la casa madre S.G. Fortitudo, ma dall’altro ha inibito alla nuova società sportiva, che giocherà l’anno prossimo in Legadue, l’utilizzo del nome Fortitudo. Perchè? Perché quella teoricamente “originale”, la Fortitudo Pallacanestro di Gilberto Sacrati, con il suo codice Fip 103, è ancora in vita col solo settore giovanile. II Consiglio ha perciò sostenuto che tutte le altre teoriche Fortitudo (quella di Romagnoli, appunto, ma pure il Gira Ozzano, ceduto da Sabatini allo stesso Sacrati) non potranno utilizzarne il nome. Romagnoli ha subito espresso il suo pensiero in una nota in cui sottolinea che la “Effe” scudata campeggerà comunque sulle divise da gioco della squadra; ma si registrano anche le dichiarazioni, vagamente allarmistiche, dell’assessore allo sport di Bologna, sulla legittimità dell’utilizzo del Pala Dozza da parte di un club, al momento, senza “nome”. O, meglio, senza il nome “giusto”, quello cioè di Fortitudo. Insomma, se la Fip il 15 luglio dell’anno scorso aveva clamorosamente scelto di tenere in vita la moribonda società di Gilberto Sacrati solo come pro forma, andando contro alla logica ed anche alla stessa realtà dei fatti, il 16 luglio di quest’anno ha preso una strada ancor più imbarazzante, bocciando il poter battezzare Fortitudo la nuova realtà di Romagnoli: decisione, questa, davvero pazzesca, dal momento che la società nasce dall’unione con l’unica vera Fortitudo esistente, la S.G., vale a dire la casa madre, che il nome della F scudata l’ha ideato e lo porta addosso addirittura da 110 anni, ovvero dal 1901.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.