Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Ore decisive, le prossime, in casa Fortitudo. Stasera alle 19 è prevista l’assemblea del consiglio di amministrazione del Basket Club Ferrara, e tra i primi punti all’ordine del giorno ci sarà proprio il tema della cessione della società alla nuova Fortitudo di Giulio Romagnoli, passaggio decisivo per ottenere la Lega Due per la F scudata ed anche per poter accettare la gestione del Paladozza. Più o meno in contemporanea, sempre stasera, ma stavolta a Bologna, avrà luogo un’assemblea dei nuovi soci della F scudata, la maggior parte dei quali sono a tutt’oggi sconosciuti, e si dovrebbe già trattare di una riunione operativa, nella quale si valuteranno ad esempio le possibilità sul mercato degli allenatori (sarebbe infatti stato contattato Stefano Pillastrini ma non solo) ed anche quelle per quanto riguarda il ruolo di general manager, per il quale parrebbe possibile il coinvolgimento dell’esperto ex Milano e Roma Gino Natali. Non solo: l’accordo in essere tra il patron ferrarese Mascellani e quello bolognese Romagnoli potrebbe prevedere anche la cessione del titolo di B2 di Budrio a Ferrara, che potrebbe così continuare la propria attività contando sul proprio florido settore giovanile, e potrebbe anche ipotizzare un coinvolgimento dell’ormai ex presidente bianconero nella compagine societaria della nuova Fortitudo, non tanto dal punto di vista economico (Mascellani attraversa infatti un periodo ben poco florido con le proprie aziende) quanto da quello gestionale-organizzativo. Un’esperienza di 10 anni di professionismo (8 in Lega Due e 2 in serie A) non sono infatti elementi così comuni nel panorama cestistico.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.