Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/RVM_FORTITUDO_20150528.mp4

Ultimo capitolo. Questa sera, alle ore 20.30, la Fortitudo sarà impegnata al PalaDozza contro Montichiari per gara1 delle finali playoff, il momento più atteso della stagione. Parlare, però, di ultimo atto non è del tutto esatto. Questo perché, qualora i biancoblu uscissero vincitori nella serie, si dovranno giocare a Forlì, verso metà giugno, la promozione contro le tre finaliste degli altri gironi del campionato.

Prima, però, c’è da pensare al presente. Montichiari dunque, squadra battuta in regular season al Paladozza dopo la sconfitta rimediata in trasferta nel girone d’andata. I lombardi hanno concluso la stagione al quarto posto della classifica, con un rendimento piuttosto altalenante. Decisamente più agguerriti con l’inizio dei playoff e capaci di piazzare un secco 5 – 0 tra Orzinuovi e Lecco, con un differenziale medio di 17 punti a partita. Numeri che non possono essere presi sotto gamba dalla Fortitudo, che nonostante il fattore campo a favore deve mantenere alta la concentrazione. Montichiari è una squadra che non fa affidamento su un unico realizzatore. Non a caso 6 giocatori del roster viaggiano con una media da 8 punti a partita e nessuno va oltre i 13. Il migliore è l’ex Fortitudo Genovese, con 12 e spicci, ma occhio anche a Infanti e Perego, per non parlare del più che navigato Marconato.

“E’ la mia tredicesima finale – ha dichiarato coach Boniciolli alla vigilia – Arriviamo a queste partite al nostro meglio, stiamo tutti bene, e siamo tutti contenti di iniziare. C’è desiderio e non ansia, gioia e non preoccupazione”. Questa volta, però, la Fortitudo non potrà fare affidamento sulla profondità di roster, perché l’avversario, in tal senso, ha poco da invidiarle: “E’ stata la prima cosa che ho detto alla squadra – ha riconosciuto Boniciolli – Le prime due le abbiamo vinte perché eravamo più forti, ora – ha poi concluso – dovremo essere più bravi”.

Categoria: Basket, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.