Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Huertas – voto 4,5 – (17pti, 6/6, 4/5, 1/2) – 28 di valutazione che andrebbe preso da chi odia la matematica per dimostrare che i numeri, a volte, sono davvero bugiardi. Certo, il bottino lo fa anche, ma resta incapace di guidare la squadra, di dettare ritmi, di aprire contropiedi e di fare altro che non siano le sue palombelle. In difesa, gli scapperebbe chiunque: sui blocchi avversari è stato intravisto anche dalle parti del Centrolame, tanto lontano era dall’avversario.
Strawberry – voto 4,5 – (12pti, -, 3/7, 2/5) – Desaparecido fin dai primi minuti, riappare solo nell’assalto all’arma bianca delle ultime azioni, non si sa bene se per reale convinzione nella speranza di recuperare o solo per mettersi in pace con la coscienza. Dimenticate il giocatore delle prime uscite: questo è un’altra cosa, che annega come tutti gli altri.
Woods – voto 4,5 – (20pti, 6/7, 7/12, 0/6) – L’inutilità di un tabellino già ingrassato all’inizio e lucrato alla fine. In mezzo tanto nascondino, tante forzature, narciseggiando in un ventello che non prende in giro davvero nessuno. Il dito medio mostrato a fine gara, poi, meriterebbe un biglietto di sola andata per una destinazione scelta da lui, senza problemi.
Mancinelli – voto 5,5 – (12pti, 2/4, 2/5, 2/3) – Tra i meno peggio di quelli che delle responsabilità dovrebbero averne, anche se l’andazzo della stagione sembra averlo stritolato e annebbiato completamente. Qualche recupero dietro, ma da solo non si vince.
Papadopoulos – voto 4,5 – (5pti, 1/2, 2/3, -) – McFly, c’è nessuno? Dietro non segue mai, anche se magari potrebbe dire che ce ne sono troppi, da seguire, visti gli svarioni degli altri. Sconfitto su tutta la linea.
Gordon – voto 4,5 – (8pti, 0/2, 4/7, 0/2) – Mostra i muscoli con gli schiaccioni come un bambino che ha scoperto un nuovo gioco, ma oltre a questo non va. Spesso fuori posizione dietro, spesso incapace di passare la palla davanti, malgrado 4 generosi assist. La verità è che vorrebbe tirare ad ogni azione, come non avesse capito che ogni possesso ha una sua importanza.
Malaventura – voto 5 – (0pti, 0/1, -, 0/1) – Lieve lieve, non riesce proprio a mettere la propria orma sulla partita, anche se di spazi ne avrebbe. Certo, giocateci voi in una squadra dove il ritmo è qualcosa di sconosciuto, potrebbe dirvi. Ma non è che lui poi faccia molto per rendersi una opzione credibile.
Fucka – voto 6 – (4pti, 0/3, 2/2, -) – Prova a mettere un fermino difensivo in un momento in cui segnerebbero facilmente anche gli spettatori, tutti. Vitaccia, magari ricordando che, in gioventù, la Fortitudo era un’altra cosa.
Achara – voto 6,5 – (11pti, 2/2, 3/5, 1/1) – Potessero clonarne la voglia, questa squadra avrebbe ben altri risultati. Magari sfarfalla un po’ dietro, come tutti, ma sembra l’unico che cerchi, se non altro, di ascoltare quel che dice Pancotto.
Cittadini – voto 5 – Niente da segnalare in 2’ che sono in linea con il poco, il pochissimo, che costantemente (non) riesce a dare.

ARTLAND DRAGONS

Neitzel – voto 6,5 – (10pti, 4/6, 3/3, 0/3) – Guida chiedendosi come mai Huertas abbocchi alle sue finte. Anche quando non di finte si tratta. Troppo facile.
Johnson – voto 6,5 – (0pti, -, -, 0/3) – Tristo che puzza, se è concesso il francesismo, ogni volta che ha la palla. Dietro però, più con le cattive che con le buone, gallinareggia (nel senso di Vittorio) tranquillo.
Hess – voto 8 – (27pti, 5/5, 5/5, 4/4) – Esce tra gli applausi, d’altra parte le cifre non è che siano tanto menzognere. Magari alla fine si nasconde un po’ per evitare di sbagliare, ma la partita la spacca lui eccome, punendo tutti gli errori difensivi bolognesi con piazzati perfetti.
Prewitt – voto 6,5 – (8pti, 2/2, -, 2/4) – Apre le danze, lasciando che siano poi gli altri a finire felici e contenti il lavoro da lui iniziato.
Fenn – voto 7 – (22pti, 8/10, 7/10, 0/2) – Gli lasciano fin troppo spazio, lui ringrazia felice e contento. Giocatore che sa stare sia in area che fuori, roba che in F si sognano.
Blalock – voto 5,5 – (3pti, -, -, 1/2) – Mediocre, ma non c’è bisogno di magate.
McIntosh – voto 7 – (19pti, 4/4, 0/1, 5/7) – Tanto di quello spazio per metter triple che nemmeno se lo sognava. Sfruttate tutte, uccide il match nel finale.
Rohdewald – voto 5,5 – (0pti, -, 0/1, 0/1) – Poca roba.
Pearson – voto 6 – (4pti, -, 2/4, -) – Apparizione con anche 5 rimbalzi, utile.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.