Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

La F ha cominciato il nuovo campionato esattamente dove aveva terminato l’ultimo: all’insegna della discontinuità e con le stesse problematiche. a mancanza di un pivot degno di questo nome e di un play autoritario in campo con avversari e compagni segnerà il cammino della F per tutto l’anno in corso.
Sempre che non si provveda a qualche aggiustamento in corsa. Ma credo che le casse della Società siano rosse non di vergogna… ggiungerei le lune degli esterni: se storte sono dolori. l buon Zoran ha fatto delle scelte e siccome è giusto avere fiducia in lui può essere stato solo un episodio la “maiuscola” prova di sabato scorso.
Certamente Roma è squadra migliore della F, ma un conto è perdere giocando al massimo, un altro è perdere subendo senza reagire. O meglio farlo quando anche il più innamorato della F aveva già capito che i buoi erano scappati. E da un pezzo. ra è lecito chiedersi perché la F ha giocato(??) una partita così scialba ed incolore. E perché la tendenza dell’anno scorso non è stata invertita, ma ingigantita nonostante l’ampio repulisti effettuato dalla Società. Anche l’anno scorso ci sono stati questi “vuoti” e tutti, pubblico e critica, davano delle spiegazioni attribuendo la discontinuità alle lune del play, o presunto tale, dell’anno scorso.
Ho letto e sentito Zoran dare delle spiegazioni, a mi sono sembrate cose più “da dire” in questi frangenti che vere. Le “vere” le avrà dette ai giocatori e, voglio sperare, anche al
buon Sakota. Che qualche cosa di “strano” lo ha fatto. Ad esempio perché un Forte “da paura” ha giocato tanto?
Non ho mai creduto ai risultati delle amichevoli estive ed ai facili entusiasmi legati alle partite oltre 100 punti. Il campionato dice la verità e da sempre le sentenze che ogni squadra si merita. E’ vero che siamo alla seconda partita, ma quello che deve far pensare è l’atteggiamento mentale della squadra e la sua fragilità.
Zoran e Sakota sapranno cosa fare e dove intervenire. O almeno è sperabile. e sconfitte come quella contro Roma lasciano il segno nella testa dei giocatori e servono solo se c’è una reazione. Positiva. Questo è quello he ha detto Zoran. uesto è quello che noi tutti ci aspettiamo.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.