Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

E meno male che è arrivata Ferrara a salvare il weekend regionale della palla a spicchi, altrimenti il bilancio sarebbe stato nero che più nero non si può. Le due bolognesi sono infatti andate a braccetto nella sconfitta, ed in Lega Due sono arrivate addirittura 3 sconfitte su 3. Onore quindi ad una super-Ferrara, capace in situazione più che disagiata (senza lo squalificato Apodaca e pure Zanelli) di espugnare il parquet di Montegranaro: facendo il paio con la roboante vittoria di domenica scorsa contro Rieti, gli estensi sono così riusciti nell’autentica impresa di cambiare volto alla propria classifica. La Virtus, cedendo senza colpo ferire sabato a Treviso, è scivolata addirittura al 5° posto in graduatoria, ed ora ci si comincia a chiedere se non sia un po’ troppo poco, per una formazione dipinta da tutti come l’anti-Siena e che, soprattutto, di Siena è addirittura costata di più. L’ennesimo tonfo della Fortitudo ha assunto poi i contorni del vero dramma: abbandonata dai propri tifosi storici, la F scudata si è vista pure raggiunta in classifica dalla stessa Ferrara, ed ora ha 2 soli punti di distanza dalla coppia delle ultime Rieti ed Udine. Per tre quarti di gara Mancinelli e compagni hanno giocato ieri alla pari con la più quotata Teramo: ma nel proprio momento migliore (quando il tabellone diceva +6 per i biancoblù a pochi giri di lancette dal termine), gli ospiti hanno piazzato un break mortale di 17-1, chiudendo di fatto l’ncontro e le speranze dell’Aquila. In Lega Due, come detto, si è delineata la giornata peggiore possibile: Rimini è uscita sconfitta a Jesi, Imola è scivolata in casa contro Scafati, e Reggio Emilia ha perso a Venezia in un sol colpo partita e testa della classifica.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.