Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Anche al di là dell’importantissimo anticipo della Virtus, il weekend entrante sarà davvero denso di partite decisive per tutte le nostre squadre di basket. La Fortitudo ospiterà al Paladozza Rovereto, squadra sconsolatamente ultima in classifica con 5 vittorie e addirittura 19 sconfitte ma, nonostante questo, tutt’altro che desolante in quanto a roster. I trentini possono infatti contare sull’esperienza e sui 206 centimetri di Cristiano Zanus Fortes (quasi 20 anni di serie A tra Varese, Livorno, Fabriano, Reggio Calabria e pure la Virtus), sulla mano del tiratore italo-francese Andrew Gabellieri, e sulla visione di gioco e sugli assist di Silvano Fumagalli. Una squadra, insomma, deputata a ben altre posizioni di classifica: e, proprio per questo, un’autentica mina vagante, pronta a scoppiare da un momento all’altro. La speranza della F scudata è ovviamente che non le deflagri in mano proprio domenica. In Lega Due Imola, che sta vivendo un ottimo momento di forma nonostante la partenza del proprio centro titolare, il nigeriano Ebi, darà vita ad un derby da cardiopalmo contro Rimini, squadra a ridosso delle primissime posizioni ma reduce dalla sconfitta interna contro Casale Monferrato. Ferrara giocherà invece già stasera in anticipo sul campo di Jesi, mentre Reggio Emilia cercherà fondamentali punti salvezza sul difficilissimo parquet di Scafati. Più duro ancora sarà il compito di Forlì, che ospiterà al Palacredito la vice capolista Udine, nel più classico degli scontri testa-coda: ma, alla luce dell’attuale posizione di classifica, i forlivesi non dovranno guardare in faccia l’avversario e provare comunque un’impresa quasi impossibile ma che sarebbe terribilmente vitale per la anemica classifica.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.