Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_fortitudo_20140210.mp4

Due punti sì, ma che fatica! La Fortitudo, impegnata ieri contro Cento tra le mura amiche, ha fatto suo il derby, con il punteggio di 61-58, senza, tuttavia, dare garanzie in termini di rendimento. Dopo la deludente sconfitta in Coppa Italia contro Legnano, ci si aspettava una reazione dai biancoblu, manifestatasi, però, solo nell’ultimo minuto di gara. Per il resto, ancora non ci siamo.
Nel corso del match le pause ingiustificate sono ancora eccessive e, soprattutto in attacco, la squadra fatica mostruosamente a decollare. Contro la difesa a zona di Cento, erano prevedibili spazi per i tiri da fuori, ma la percentuale di realizzazione, 2/23, è un dato difficile da digerire. Per nulla soddisfatto, a riguardo, Federico Politi: “Non sono contento di questa vittoria, prendiamo i due punti, ma non sono contento – ha dichiarato il coach a fine gara – Sapevamo che avremmo incontrato la zona e ci siamo preparati, ma se fai 2/23 da tre fai fatica. Se ne facevi 9, comunque roba non eccezionale, sarebbero stati 21 punti in più”. La scarsa vena offensiva della F ha infuso coraggio agli ospiti, giunti ad un passo, pur privi del loro leader Simone Di Trani, alla conquista del PalaDozza. Solo l’orgoglio ritrovato nei minuti finali dai padroni di casa, impreziosito dalla freddezza di Verri, ha negato la gioia dell’impresa a Cento. A 8 secondi dal termine, infatti, il più discusso dei giocatori a disposizione di Politi ha messo, a freddo, i tre tiri liberi conquistati da Venturelli, marcando così il definitivo sorpasso. Rispetto all’ultima partita contro Legnano, però, Politi può sorridere per quanto riguarda un dato in particolare. Secondo il tecnico, la vittoria è arrivata esclusivamente grazie al favore dei rimbalzi, mancati totalmente nella sfida contro i Knights. Spizzichini, nel corso della gara, è riuscito a strapparne addirittura 13, conquistando, con merito, il titolo di dominatore dell’area piccola. Sotto canestro, buono anche il contributo di Pederzini, a referto con 9 rimbalzi e con qualche segnale di ripresa rispetto alle ultime partite.

Categoria: Basket, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.