Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Di Jack Bonora

E’ attesa per oggi la firma di Dante Anconetani, quella che lo renderà Presidente, per un triennio, della Fortitudo. In realtà bisognerebbe chiamarla Nuova Fortitudo, ma, e lo dico fin d’ora, per me sarà solo Fortitudo. Non perchè lo sia veramente, ma perchè c’è una corposa fetta di Bologna che ha la “F” nel cuore e non merita di passare mai più quello che ha passato. A questo punto c’è una società, ci sarà una squadra, ci dovrà essere una tifoseria: chi ci vuole stare vada al Paladozza e si sgoli, chi non vuole stia a casa. Beh, Paladozza… Ci sarebbero ancora 75000 euro da saldare e se il debito non viene onorato l’Assessore allo sport Rizzo Nervo, giustamente, non ci pensa neanche di concederne l’utilizzo. E già che parliamo di soldi è giusto fare presente che i pagamenti da parte di Napoli, a detta dei creditori, non sono così celeri come qualcuno racconta. Al momento hanno preso una mensilità il team manager Domenico Zecca, l’addetto stampa Luca Marozzi e la responsabile marketing Simona Vedovati. Peraltro due giorni fa è maturata un’altra scadenza e, ora, giocatori e allenatori possono avviare le procedure di lodo. La società partenopea, per iscriversi al campionato, ha bisogno della liberatoria dei tesserati e, al momento, ha solo quella di Mosley. Problemi della Biancoblù, dirà qualcuno, ma è doveroso segnalare la posizione di professionisti che hanno lavorato con il massimo impegno. Guardando, invece, alla Fortitudo, continuo a chiedermi chi metterà i soldi e, di conseguenza, quale campionato disputerà. Si parla di DNA, ma, al momento, può servire solo per scoprire l’assassino. Per la “Fossa dei leoni” sono due: Sacrati e Romagnoli. Anche se il secondo potrebbe ancora essere assolto: dipende da lui.

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_fortitudo_20130612.mp4
Categoria: Basket, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.