Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Belle notizie per la Fortitudo nel turno infrasettimanale di ieri in quel di Rovereto: i biancoblù, violando con parecchia fatica il parquet dell’ultima in classifica, si sono rilanciati ulteriormente in una classifica che ora li vede alle spalle della sola Santarcangelo, dove proprio dopodomani andranno a giocarsi il primato. E’ questa, ovviamente, la bella notizia: che nonostante un andamento tutt’altro che trascendentale, nonostante un gioco ancora per niente irresistibile, nonostanze l’assenza dei propri migliori giocatori (Lamma e Carretta), e nonostante le tre sconfitte casalinghe, tutte ampiamente evitabili, la F scudata sia comunque ad un solo passo dalla vetta, grazie ad un impensabile cammino esterno, che l’ha vista vincitrice in tutti e 5 i viaggi sinora compiuti. Questa va detto senza però dimenticare la grande fatica, palesata anche ieri, nel fare semplicemente canestro, al punto che ogni realizzazione pareva quasi un gol: a Rovereto i biancoblù si sono imposti solo grazie alla difesa, segnando un singolo cesto su azione in tutto l’ultimo quarto. Se questo non è un record mondiale, ci manca davvero poco. Ora, come detto, la Conad sabato giocherà in casa della capoclassifica, andando là con la propria difesa ma, in questo momento, con poco altro: se basterà, lo si vedrà tra 48 ore. Ieri hanno giocato anche Virtus e Ferrara, dando vita ad un derby per beneficenza a Cento che ha visto vincere i virtussini per 78-72, nonostante le assenze di Sanikidze, Poeta e Homan: si sono distinti Amoroso e, finalmente, un ritrovato Martinoni, mentre tra gli estensi nota di merito per Cournooh ed il giovane Borsato.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.