Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Brutto momento in casa Ferrari. I disastrosi week end di Silverstone e Hockenheim hanno lasciato il segno a Maranello. Ma il campione del mondo Kimi Raikkonen è sicuro che sia solo una crisi di passaggio e che presto le Rosse torneranno a occupare le prime posizioni.

WEEK END ORRIBILE – Il finlandese torna sui problemi che hanno tormentato la sua vettura e quella di Felipe Massa in Germania. «È stato un fine settimana durissimo – dichiara in un’intervista pubblicata sul sito ufficiale della Ferrari -. Un orribile venerdì, un sabato ancora più complicato e una bruttissima domenica. Durante i test sul circuito di Hockenheim la settimana precedente la gara la macchina era andata bene. Almeno questa era la nostra sensazione. In corsa è sembrato che fossimo in un altro posto. Non siamo mai riusciti a trovare un buon set e la vettura non aveva assolutamente stabilità».

NIENTE GRIP – Il problema principale accusato da Raikkonen, che ha terminato la gara al sesto posto raccogliendo appena tre punti, è stato la mancanza di grip. «C’è bisogno di un buon grip per fare buoni tempi a Hockenheim – continua il ferrarista – ma il posteriore andava dove voleva per tutta la corsa. È vero che a inizio stagione abbiamo avuto qualche problema per trovare l’assetto giusto per me, ma non abbiamo mai avuto tutti i problemi che abbiamo accusato in Germania. Se ti manca il grip sul posteriore non può andare abbastanza veloce per lottare per le posizioni di testa»

IL RISCATTO – Fin qui l’analisi sui guai delle settimane passate, che hanno portato al duro sfogo contro l’intera squadra da parte del presidente Luca Cordero di Montezemolo. Adesso c’è da guardare al futuro, a partire dal Gran Premio di Ungheria, in programma il 3 agosto. «Dobbiamo analizzare ogni singolo dettaglio e scoprire il motivo per cui siamo andati così piano – spiega il campione iridato in carica -. Sicuramente c’è qualcosa che non ha funzionato a dovere. La situazione è complicata, ma nulla è perduto. Dobbiamo rimanere calmi e reagire come sappiamo. Sono sicuro che presto la F2008 tornerà a lottare per la vittoria». Al momento, Raikkonen è terzo nella classifica mondiale, con sette punti di ritardo rispetto al leader Lewis Hamilton (58) e tre rispetto al compagno di squadra Massa (54).

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.