Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Sembra sempre la Red Bull la macchina da battere dopo le prove libvere del GP di Ungheria, in programma domenica. Il più veloce sia al mattino che al pomeriggio Sebastian Vettel davanti al compagno dis cuderia Mark Webber, anche se nei secondi 90 minuti l’australiano ha chiuso vicinissimo al tre volte iridato: 1’21”264 il miglior tempo di Vettel, 1’21”308 quello di Webber, con una Red Bull apparsa in ottima forma sia sul giro singolo, ma anche sul passo di gara.
Insomma, se tra domani e domenica non cambierà qualcosa, la Ferrari deve prepararsi alla solita gara di rincorsa, con l’obiettivo almeno di perdere il minor numero di punti possibile. Fernando Alonso (1’21”426) nel pomeriggio ha chiuso al 4° posto, scalzato dal podio del venerdì per appena 9 millesimi da Romain Grosjean (1’21”417), con una Lotus che comunque sulla distanza sembra più in difficoltà rispetto alla rossa. Per questo domani Alonso dovrà assolutamente provare a qualificarsi davanti alla nera di Enstone, visto che questa dell’Hungaroring è una pista dove sorpassare è sicuramente molto complicato.
La Ferrari anche nel pomeriggio ha lavorato molto sulle prove di comparazione delle tante novità portate qui in Ungheria, dall’ala anteriore agli scarichi, dal diffusore alle fiancate. E Felipe Massa, lontano dai primi al mattino, ha chiuso la giornata subito alle spalle del compagno e davanti alla prima delle Mercedes, quella di Lewis Hamilton, che con le gomme soft ha pagato comunque un dazio pesante a Vettel: 538 millesimi. Alle sue spalle Kimi Raikkonen, rallentato però nel giro buono da Jenson Button.

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_f1_20130726.mp4
Categoria: Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.