Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Il tempo passa ma la Red Bull continua ad essere la macchina da battere. In mattina sulla pista leggermente umida di Spa per il ritorno della Formula 1 dopo la sosta per Ferragosto, sembrava che Alonso potesse aver recuperato almeno un po’ del gap che anche quest’anno lo separa dalle Red Bull, facendo segnare il miglior tempo davanti alle Foce India di Di resta e Sutil. Ma si è trattato di un fuoco di paglia. Nel pomeriggioVettel e Webber hanno fatto il vuoto, sia con la macchina da qualifica che con quella sul passo gara, nonostante verso la fine dlle prove Vettel è dovuto rientrare ai box con una gomma completamente deteriorata. Tutte le altre squadre hanno subito almeno otto decimi, cominciando da Grojan che ha comunque fatto una prima giornata di qualifiche eccellente, chiudendo a poco più di otto decimi, davanti alla prima Ferrari, quella di Massa, che ha chiuso con un ritardo di 833 millesimi. Quasi un secondo ha subito Raikkonen, mentre Alonso ha probabilmente vissuto un pomeriggio da incubo visto che ha chiuso decimo a 1.179, subendo più di altri una temperatura dell’asfalto che è notevolmente cresciuta rispetto alla mattina. Momento delicato, per fortuna senza conseguenze, a 18 minuti dal termine, quando Van Der Garde, dopo un diritto lunghissimo, ha sbattuto sulle barriere di protezione, uscendo comunque dalla vettura senza problemi. Domani alle 11 la terza sessione di libere, mentre alle 14 partono le qualifiche ufficiale. Domenica, alla stessa ora la partenza del Gran Premio.
rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/f1_20130823.mp4

Categoria: Sport, Sport varie
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.