Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Due vittorie appaiate era un bel po’ che non si vivevano, nella scalcinata stagione di Basket City, men che meno negli ultimi tempi, nei quali Virtus e Fortitudo pareva facessero a gara a chi perdesse di più. Non ieri, finalmente: e così, anche se le rispettive classifiche non regalano esattamente voli pindarici, bianconeri e biancoblù possono finalmente tirare qualche sospiro di sollievo. La Virtus si è sbarazzata a fatica di Roma, dopo essere finita pure a -17, e dal momento che non c’è da fare troppo gli schizzinosi, in questo momento, si dovrà fare tesoro della vittoria godendosi un ritrovato posto dentro le Final Eight di coppa Italia, che dovrà però essere confermato domenica prossima a Teramo. La Fortitudo si è invece sbarazzata di Cavriago in maniera apparentemente abbastanza tranquilla, e questa è una notizia nella notizia, con i tempi che corrono: il tutto nonostante il forzato esodo a Budrio, dopo il clamoroso voltafaccia di Sacrati, ora ben convinto a lasciar fuori nel futuro la Conad da quel Paladozza del quale, nonostante decine e decine di mensilità non pagate, è ancora incredibilmente gestore. Bisognerà al più presto sanare la situazione, perché, con tutto quel che ha combinato, che il signor Sacrati sia ancora indirettamente il padrone del destino Fortitudo è davvero una vergogna. In Lega Due è arrivato un inatteso scivolone di Imola che, dopo 4 vittorie consecutive, ieri si è fatta letteralmente asfaltare da Casale Monferrato; male anche tutte le altre formazioni regionali, con Ferrara superata in casa da Casalpusterlengo, Rimini sconfitta da Udine, Reggio Emilia scivolata a Veroli e Forlì che, a sorpresa, è stata largamente superata in casa pure dal fanalino di coda San Severo.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.