Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Finalmente il Bologna si è mosso sul mercato. Domani dovrebbe arrivare in Italia per firmare il contratto Eric Frieberg, centrocampista svedese di 28 anni del Malmoe, giocatore che può ricoprire il ruolo basso davanti alla difesa oppure quello da mezzala. Ha concluso a novembre il campionato svedese diventando campione di Svezia e nel 2011 campione negli Stati Uniti con i Seattle Sounders. Costa circa un milione di euro e arriverà a Bologna a titolo definitivo. Già domani dovrebbe fare le visite mediche. Dovrebbe essere questa l’unica operazione in entrata di una certa entità, con la speranza, magari, che Bagni porti qualche ragazzo giovane, tipo Taider o Radakovic che possano essere utili per la prossima stagione. Parlando con il suo scopritore, Adriano Polenta, Frieberg è descritto come un giocatore tecnico, capace di occupare tutte le posizioni del centrocampo, non un campionissimo ma funzionale al gioco del Bologna. E cosa che non dispiace, nell’ultimo campionato, grazie alla sua capacità di inserimento ha realizzato pure sei reti. Il fatto che a 28 anni non giochi in Nazionale fa capire che non potrà essere considerato un nuovo Bulgarelli, nello stesso momento è chiaro che in quel ruolo il Bologna era decisamente carente.
Da domani lo staff del Bologna si sposterà a Milano per gli ultimi due giorni di mercato. Tante le operazioni che Zanzi e Polenta cercheranno di effettuare in uscita, da Rodriguez a Paoponi, da Radakovic a Moscardelli, fino aYaisien e Della Rocca.
Intanto in mattinata il Bologna ha lavorato a Casteldebole davanti ad una cinquantina di tifosi e sotto un sole splendidente anche se la temperatura era piuttosto rigida. Si è allenato a parte Alessandro Diamanti, che potrebbe ancora soffrire dell’infiammazione al tallone che lo ha quasi fermato la scorsa settimana. Comunque il fatto che oltre ai massaggi sia sceso in campo e abbia indossato le scarpe da calcio vuole dire che il problema non è poi così grave. I soli Cech e Della Rocca hanno svolto terapie, mentre la squadra sul campo, dopo alcuni esercizi, ha giocato una partitella a campo ridotto pensando che con l’Udinese capiterà spesso di avere densità di uomini in poco spazio. Ballardini ha mantenuto il medesimo assetto delle ultime partite mischiando le carte. Sono andati a segno Paponi e Bianchi, mentre domani la squadra continuerà la propria preparazione a porte chiuse.
rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_bologna_20140129.mp4

Categoria: Calcio, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.