Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

I sindacati al termine dell’incontro che si è tenuto nella sede della città metropolitana a Bologna hanno ottenuto la sospensione della procedura di mobilità per i 123 lavoratori considerati in esubero. Il sindaco Virginio Merola, l’assessore regionale alle attività produttive Palma Costi e il vicesindaco metropolitano Massimo Gnudi si sono confrontati con la numerosa delegazione sindacale che da giorni chiedeva quanto ottenuto, ma non si è detta del tutto soddisfatta. Anzi. Adesso all’unisono la richiesta è la testa di Boni, il nuovo numero uno della fiera di Bologna. “Speriamo che abbia un moto di dignita”, ha sostenuto qualcuno, “Il problema non e’ risolto ha fatto eco qualcun altro”, perchè adesso le sigle sindacali guardano al prossimo appuntamento, quello alla camera di commercio che dovrà stabilire i tempi della discussione e quelli per la presentazione del piano industriale dell’expo”. Comune, Regione e Città metropolitana, con una nota, hanno chiarito che “A fronte della necessità di sostenere il processo di sviluppo di BolognaFiere, reddito e occupazione dei lavoratori vanno tutelati e che i soci pubblici continueranno a garantire la disponibilità a monitorare lo stato di avanzamento del confronto”.

Categoria: Cronaca
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.