Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

PER ORA è ANCORA tutto immutato, perchè agosto è il mese delle vacanze, in cui tutto o quasi si ferma.
Ma la procedura che dovrà portare, l’1 gennaio 2009, ad avere un Palasegest pronto ad accogliere 3504 spettatori, con tanto di impianto di climatizzazione, va avanti in maniera sollecita.
E’ stato il tormentone dell’estate, con toni polemici molto accesi che via via sono scemati, fino ad arrivare al momento della trattativa e, ora, dell’operatività.
Questo almeno è quanto trapela dagli uffici comunali, dove si cerca una ditta in grado di svolgere in tempo utile tutte le modifiche all’impianto necessarie per la messa a norma dell’impianto, l’aumento della capienza e per migliorare sicurezza e condizione degli spettatori durante le partite.
Lo assicura Luca Capozzi, dirigente del servizio edilizia del Comune, che con l’ingegner Fulvio Rossi si è adoperato alla realizzazione di un progetto che venisse incontro anche alle esigenze del Basket Club.
«La scadenza per presentare un’offerta è per l’8 settembre — assicura Capozzi — per cui entro quel giorno avremo chiaro il quadro delle ditte interessate all’assegnazione dei lavori».
Ovviamente top secret i nomi delle aziende, si sa che sono una decina ed il 9 settembre verranno aperte ufficialmente le buste ed assegnati i lavori.
«La procedura è quella di una trattativa privata con gara ufficiosa — spiega in termini tecnici Capozzi —, era il modo migliore per sveltire tutto e cominciare prima possibile. Vogliamo bruciare le tappe e far partire presto i lavori».
Il 19 settembre al Palasegest si terrà l’amichevole di lusso con il Cska Mosca. Aspetterete quella gara per iniziare?
«No, credo che dopo l’apertura delle buste passeranno pochi giorni, poi inizieremo. Diciamo che a metà settembre si partirà.
Adesso siamo in fase di attesa, ma contiamo di rispettare la tabella di marcia e consegnare alla città il 31 dicembre il palasegest pronto per la serie A».
ALLENAMENTO.
Ieri alle 18 ripresa del lavoro in palestra, con la squadra quasi al completo.
Mancava soltanto, ma era un’assenza prevista, Harold Jamison, che procede il lavoro differenziato ed un recupero graduale. A questo punto, difficile immaginare di vederlo in campo giovedì sera a Rimini, alle 21,30, nella prima amichevole stagionale del Club.

Categoria: Senza categoria
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.