Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

UNA CORSA contro il tempo, cercando di fare un mezzo miracolo: riuscire a tesserare Rick Apodaca entro domani mattina, in tempo per averlo in campo già domenica con Roma. Magari non ancora al top della condizione, ma presumibilmente su di giri e più pronto rispetto ad un Riley che già conosce il proprio destino. La Carife ci sta provando, ma affinchè questo piano vada in porto, è necessario che il giocatore, una volta ottenuto il visto dal consolato, sia partito nella notte dagli Usa e sbarchi in Italia oggi. Solo in questo caso ci sarebbero tutti i tempi per visite mediche di rito ed eventuale tesseramento. Difficile, ma non impossibile, se è vero che in Legadue Soresina ha ingaggiato martedì l’americano Reyshawn Antonio Terry e conta di averlo in Italia già oggi o al massimo domani, per tesserarlo in tempo per domenica. D’altronde, l’accordo con Apodaca c’è già, la firma anche, per cui lo si attende soltanto in Italia, per la presa di contatto con la nuova realtà. Il giocatore, che ha disputato la preseason con il Besiktas Istanbul, squadra in cui aveva militato anche la scorsa stagione, è motivato e pronto più che mai a questa seconda esperienza italiana. Non gli si dovrà chiedere subito la luna e andrà inserito con calma e pazienza, ma si ritiene che già adesso, pur non al top, non potrà dare meno dell’evanescente Riley visto sabato a Bologna. Ed in un mercato più che mai ricco al momento di sole voci, senza affari concreti realizzati, salvo poche eccezioni, la Carife si è assicurata il miglior giocatore disponibile nel ruolo che serviva e in base alle risorse non illimitate del budget bianconero. Domenica contro la Lottomatica, una squadra in crisi e reduce da quattro sconfitte consecutive, si cercherà di invertire il trend negativo, ma conquistare i due punti sarebbe un’autentica impresa. Successivamente, con la sola eccezione del derby natalizio in casa Virtus, la Carife avrà finalmente una lunga serie di scontri diretti, partite contro delle pari livello che diranno qualcosa in più sulle reali chances di salvezza di questo gruppo. E affrontare queste partite con un Apodaca in più nel motore potrebbe alzare notevolmente le quotazioni della compagine bianconera, unitamente alla possibilità di tornare a fare allenamenti al completo ed in piena forma fisica, come sta accadendo dall’inizio di questa settimana a Farabello e compagni.

Categoria: Senza categoria
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.