Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

«SONO FIDUCIOSO, l’allenamento di martedì è stato forse il migliore fatto fino ad oggi». Andre Collins crede molto al lavoro in palestra e su questo si basa se deve dire qualcosa riguardo al prossimo match contro Milano. Siena appartiene già al passato, con quel primo quarto in cui il Club ha toccato con mano cosa significa giocare contro i campioni d’Italia. Le «scarpette rosse» non sono a quel livello, ma hanno giocatori di valore ed esperienza, abbastanza per mantenere alto il livello di attenzione al Palasegest. «Non so chi mi marcherà — racconta ancora Andre — se Mordente o altri, e sinceramente non ci penso. Voglio solamente concentrarmi sul mio gioco e sui miei compagni, senza altre distrazioni». Ed a proposito di compagni, Harold Jamison ci sarà ed il suo sguardo induce alla serenità. Sorridente, spiega che «il piede fa meno male e domenica ci sarò di sicuro». Impossibile prescindere da lui, a maggior ragione considerando il rendimento altalenante fin qui di Riley ed Ebi. E se poi il centro senegalese Pape Sow non sarà della partita, sotto canestro il Club potrebbe avere un leggero vantaggio. Ovviamente meglio usare il condizionale, perché nell’area milanese stazionerà pur sempre un giocatore come Richard Mason Rocca, che non ha certo bisogno di presentazioni e che a perdere i duelli non ci starà. Il suo faccia a faccia con Jamison sarà uno dei motivi di maggior interesse della partita.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.