Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

TUTTO SECONDO copione. La prima settimana di lavoro, seppur a ranghi ancora incompleti, in casa Basket Club procede spedita.
Senza intoppi e in attesa di completare l’organico con gli ultimi arrivi. Harold Jamison, arrivato lunedì, per ora svolgerà qualche giorno di lavoro differenziato e di terapie al Centro Osti, per via di un lieve problema al bicipite femorale della gamba.
Niente di grave, perchè Harold molto correttamente questa estate si è presentato in una forma fisica impeccabile, consapevole che la società ha bisogno subito di un atleta e non può permettersi di aspettare un suo eventuale recupero. E nel frattempo, in palestra Giorgio Valli si gode i primi sprazzi positivi di Mykal Riley.
«E’ molto atletico — spiega il coach bianconero — e d’altronde questa era la condizione necessaria che dovevano avere i nostri due innesti. Gli sto spiegando come fare per non incorrere nelle infrazioni di passi comuni al basket europeo, ma devo dire che in questo lui è già abbastanza preparato e sta molto attento a non cadere in questi errori. Ora deve soltanto prendere coscienza dei suoi mezzi».
E adeguarsi al basket europeo ed italiano, giusto? «Certo, ed in questo sono convinto che il suo inserimento verrà facilitato dall’atteggiamento dei suoi compagni. Collins e Jamison lo aiuteranno molto, vedrete».
Quando l’investitura a capitano di Farabello?
«Saranno i giocatori a darmi una risposta sabato: voglio che su questo punto siano tutti d’accordo».

Categoria: Senza categoria
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.