Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

La giornata attesa da settimane è arrivata e non ci sono state novità: al momento pare quindi quasi certo che Ferrara cederà il proprio titolo di Lega Due alla Fortitudo. Se così fosse, non si può che salutare con infinita tristezza la fine del basket d’alto livello nella città estense, dopo anni di grandi programmi e campionati ricchi di soddisfazioni; ma, allo stesso tempo, la notizia è invece una festa per Bologna, che così si riappropria della propria nomea di Basket City riportando in vita, dopo la Virtus stabilmente in serie A, anche la propria seconda torre, che ricomincia quindi dalla Lega Due. Sensazioni contrapposte, quindi, divise nei 50 chilometri scarsi che separano Bologna e Ferrara e che da oggi, salvo colpi di scena dell’ultim’ora, si riuniranno in un’unica entità. La cordata ferrarese di Raffaele Maragno e Raffaello Pellegrini avrebbe dovuto dare segnali nella giornata di ieri: ma dopo un week end passato a tenere contatti a tutti i livelli ed un lunedì di lavoro febbrile, nella tarda sera di ieri non c’era stata ancora nessuna comunicazione. Il patron uscente Roberto Mascellani ha quindi avvertito che se entro stamattina alle 12 non avesse conosciuto i nomi dei componenti della cordata, quindi delle persone che intendevano sedersi al tavolo della trattativa (comprese quelle disponibili a ricoprire il ruolo di presidente e vice presidente della società), avrebbe considerato terminato il tempo a disposizione per trattare. E così pare proprio che sia stato. Che le possibilità di trattenere la palla a spicchi a Ferrara fossero scarse lo aveva in effetti preannunciato anche l’addio del capitano estense, l’argentino Daniel Farabello che quest’oggi se ne è tornato in patria. Se non altro, lo stesso patron uscente Mascellani e quello entrante Romagnoli si stanno preoccupando che venga mantenuto a Ferrara almeno il settore giovanile: si sta infatti mettendo a punto una stretta collaborazione con la Fortitudo per tenere in vita il vivaio che il Basket Club ha creato in questi dodici anni di attività.

Categoria: Senza categoria
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.