Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Pier paolo Bisoli è ufficialmente il nuovo allenatore del Bologna. Dopo essersi liberato ieri dal Cagliari, questa mattina è rimasto in sede a Casteldebole per legarsi definitivamente al Bologna e dopo aver firmato il contratto ha dato appuntamento a tutti domani alle 11 in terrazza Bernardini dove sarà presentato e il presidente Guaraldi saluterà la fine della stagione con un brindisi. Il Bologna nel proprio sito ha ringraziato Malesani e il suo staff per l’ottimo lavoro svolto con passione e professionalità. Pierpaolo Bisoli, nato a Porretta Terme il 20 novembre 1966, ha iniziato la sua carriera professionistica facendo il vice di Zoff nel 2004-2005 alla Fiorentina, poi arriva allenare il Prato, per poi allenare Foligno, Cesena e Cagliari. Nello stesso momento ha approfondito alcune tematiche legate al lavoro che sta svolgendo Bagni nel reperimento delle necessità per la squadra.
Se l’asse Britos- Portanova in difesa, Mudingayi – Perez a centrocampo e Di Vaio in attacco sembra poter essere il punto di partenza, ci sono da individuare diverse priorità. La prima è la certezza della permanenza del capitano. Dopo la mazzata sia morale che mediatica dei primi giorni, sembra che anche il bomber stia riconsiderando l’ipotesi che sbagliare è umano e dunque che la sua presenza a Bologna non è incompatibile anche in caso di condanna. Se è vero che dopo 60 gol in 3 stagioni le sue prestazioni potrebbero essere appetite sia in Italia, vedi sponda Parma, che all’estero, specie in Germania, dove interessato potrebbe essere lo Shalke 04 o in Russia, dove lo Zenit potrebbe fargli un’offerta decisamente allettante. Crediamo, comunque, che molto dipenda da come Di Vaio sente l’affetto dei Bolognesi. Se vede la fiducia ancora alta e il rapporto di amicizia non incrinato da un fatto spiacevole, potrà andare in vacanza e ricominciare tranquillamente a luglio il ritiro. Se capirà che il rapporto con la città e all’interno dello spogliatoio si è fatto pesante, sarà il primo a capire che anche i sogni più belli a volte si incrinano.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.