Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Stavolta, dopo una domenica perfetta per le emiliano romagnole, a prevalere è stato invece il segno negativo, a cominciare dalla serie A, dove sono uscite sconfitte sia Virtus che Ferrara. Le V nere hanno perso sul filo di lana a Biella, dopo una partita spesso in affanno: ma non poteva essere che così, per gli attuali problemi in fase di regia dove mancano sia Collins che Koponen. E quindi vanno rilevate anche le positive evoluzioni di Moss e di Hurd, ormai diventati autentici uomini-franchigia per coach Lardo. Ferrara è invece andata vicinissima al classico miracolo a Milano, uscendo invece sconfitta nel finale da una Armani Jeans tutt’altro che trascendentale: l’impressione è stata quella che, se gli estensi ci avessero magari creduto un po’ di più, si poteva davvero realizzare l’inatteso colpaccio. In Lega Due pure Imola ha sfiorato il miracolo, uscendo sconfitta solo nel finale dell’anticipo di sabato a Pistoia, mentre le due splendide capoliste Rimini e Reggio Emilia continuano a vivere le loro favole sconfiggendo rispettivamente Scafati e Latina e mantenendo così entrambe l’inattesa testa della graduatoria. La terza nota lieta viene dalla A Dilettanti, dove sabato la Fortitudo ha colto la quarta vittoria in altrettanti incontri, stavolta sul parquet di Castelletto Ticino: ma in quest’occasione va registrata pure (e soprattutto) la contestazione della tifoseria biancoblù al patron Gilberto Sacrati, la prima vera scissione interna da quando, quest’estate, la F scudata è precipitata dalla serie A fino tra i Dilettanti.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.