Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Dopo la bella vittoria in coppa Italia i rossoblù attendono domenica al dall’Ara il Chievo in un classico incontro salvezza. Per i clivensi la situazione non è certo preoccupante, anzi, con 19 punti, guardano molte squadre dal piedistallo. La vittoria con l’Inter è stato solo il punto di arrivo di uno splendido lavoro che la dirigenza ha costruito in questi anni. Per il Bologna, invece, la vittoria di Cagliari è stato il miglior biglietto da visita possibile per tutti coloro che vogliono rendere dura la vita a Malesani. Tra 48 ore torneranno alcune certezze, come Viviano, Di Vaio, Britos, mentre è in dubbio Portanova, a causa della contrattura che gli ha fatto saltare la coppa Italia. Quasi certo anche il rientro di Rubin, anche se Malesani ha detto che finalmente Morleo potrà giocarsi settimanalmente una maglia con l’ex granata. Per il resto, tenuto conto che Perez è ancora alle prese con l’infortunio, c’è da capire chi affiancherà Mudi ed Ekdal. Casarini ha dato un’ottima impressione, Della Rocca si è riposato, mentre difficilmente verrà riconfermato un Krhin, che ha ancora bisogno di lavorare. In avanti difficile pensare di lasciar fuori Ramirez, protagonista ieri sera, mentre si giocano una maglia Buscè, Siligardi, Meggiorini e Gimenez, che ha comunque mostrato ancora una volta di fare la differenza se utilizzato a partita iniziata.
In casa Chievo qualche problema per Thereau che potrebbe saltare l’incontro, mentre anche il bomber Pellisier si è allenato a parte ma solo a scopo precauzionale. Pioli dovrebbe utilizzare un 4-3-1-2, con Bogliacino dietro proprio a Pellisier e Moscardelli, mentre il supporto a centrocampo sarà garantito da Fernandes, Rigoni e Constant. Dietro, davanti a Sorrentino, Frey, Andreolli, Cesar e Mantovani. Arbitrerà Guida di Torre Annunziata, mentre ricordiamo come i tifosi del Bologna si ritroveranno domenica alle 12 davanti alla Bocciofila dello Stadio per un atto di presenza e vicinanza alla squadra in un momento tanto difficile dal punto di vista societario, mentre durante la partita tutta la curva sarà unita per non lasciare sola la squadra neanche un secondo.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.