Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Doppio successo per Bologna sulle tavole europee. La Fortitudo ha colto a Belgrado il primo successo di Eurocup, superando senza troppi patemi i serbi dell’FMP: già al sicuro dopo pochi minuti, addirittura a +20 all’intervallo, i biancoblù hanno stavolta convinto, nonostante una seconda parte di gara meno brillante della prima. E non si cada nell’errore di ritenere gli avversari un ostacolo di poco contro: il Zeleznik aveva superato agevolmente i tedeschi di Artland che, come tutti ricorderanno, avevano già messo sotto la F scudata. Ora si attende la prossima sfida (domenica in campionato contro Avellino) per capire se la scoppola rimediata nel derby ha fatto veramente svoltare la stagione biancoblù. Anche la Virtus ha vissuto un martedì di Coppa positivo, superando a Casalecchio, pur con qualche patema, il fanalino di coda del girone, il Samara: il cammino di Eurochallenge rimane così immacolato, per i bianconeri di Boniciolli, e così il coach, dal proprio arrivo, ha già inanellato 7 vittorie consecutive. Anche in questo caso arriveranno avversarie più pericolose di Samara (e pure dell’orribile Fortitudo di domenica scorsa), e a quel punto si vedrà di che pasta è veramente fatta questa Virtus. La saldezza del gruppo sembra però davvero, a questo punto, una solida certezza. Intanto, la squadra incassa non solo la ritrovata verve di Ford, Boykins e Langford, ma si gode pure la seconda giovinezza di un sorprendente Chiacig, e soprattutto la continua ascesa del giovane Koponen. Tanti piccoli tasselli, pronti a turno a far volare questa nuova Virtus.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.