Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

L’ultima giornata di campionato nel girone di andata porta alla Meccanica Nova un triplo successo. Grazie alla vittoria sul campo di Cervia il team bolognese si laurea Campione d’Inverno proprio sul filo di lana e riconquista la vetta grazie alla classifica avulsa. Ora ci sono tre team a quota 22, ma le due sconfitte di Milano e di Vigarano danno il primato alla Libertas. Un primo posto, che in virtù del giro di boa del campionato, consegna nelle mani del team di Gigi Piatti il pass per le prossime Final Four di Coppa Italia. Per le rossoblù sarà la terza partecipazione consecutiva, segno di una continuità di risultati ad alto livello encomiabile.
Insieme a Bologna a rappresentare il Girone Nord saranno le cugine emiliane di Vigarano, mentre al Sud doppio colpo La Spezia, sia la Virtus che l’Olimpia sono dentro. Proprio la TermoCarispe sarà in qualità di numero due nel girone B, l’avversaria nella semifinale con la Meccanica Nova proprio come un anno fa a Chieti sarà quindi la squadra di Maurizio Scanzani a incrociare le bolognesi. Le finali si terranno il 4 e 5 aprile prossimi in una sede ancora da definire.
La partita di domenica si è cosi rivelata decisiva, in un finale al cardipalma. Una gara non bella per la Meccanica Nova, che in Romagna incrociava per la prima volta da ex Giovanni Lucchesi, che ha dato filo da torcere sino alla fine con le sue ragazze. Brutte percentuali da ambo le parti, con un quarto a testa di totale appannamento: il secondo per le romagnole (3 punti segnati) e il terzo per le bolognesi (4 punti). Decisiva la prova di Eleonora Costi insieme ai canestri nei momenti difficili di Federica Nannucci quando la difesa delle padrone di casa stava salendo di livello. Buono l’apporto in difesa di Kristina Cesnaviciute, poco servita in attacco, ma presente a rimbalzo oltre a sporcare le linee di tiro a centro area.
Da rivedere invece l’apporto delle giovani, ancora troppo incostanti, senza la possibilità di dare il proprio contributo nei momenti decisivi. Sarà decisivo trovare il modo di metterle maggiormente in ritmo.
Erano importanti i due punti e questi sono arrivati, ma il lavoro da fare è ancora molto lungo. La Libertas dovrà cercare di farsi trovare pronta nei momenti decisivi in primavera quando Coppa e Playoff entreranno nel vivo e daranno i giudizi definitivi sulla Meccanica Nova. Per ora non si può che applaudire quanto sin qui fatto, dopo i tanti cambiamenti in estate.

Categoria: Senza categoria
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.