Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Dopo la doccia fredda di Zeman arrivata nella serata di ieri, in serata sarà Filippo Fusco ad uscire allo scoperto. Dopo quasi venti giorni di lavoro si presenterà alla stampa, parlerà delle comproprietà che scadono domani ma soprattutto si capirà quali passi sta compiendo verso il nuovo allenatore e dunque la squadra della prossima stagione. Per quanto rigauarsa le comproprietà sembrava tutto fatto, in realtà con l’Inter è stato un vero e proprio braccio di ferro per Taider. La volontà iniziale per il Bologna era rinnovare la comproprietà per cercare di far valorizzare il ragazzo, la cui prima metà è stata valutata 5,5 milioni, ma che dopo un campionato non esaltante non l’Inter non valutava più di tre per la seconda parte del cartellino. Il giocatore, però, ha fatto molta pressione per poter passare completamente in nerazzurro, e in mattinata sembrava che l’accordo fosse stato trovato tra i quattro e i cinque milioni. Poi nel pomeriggio la frenata, quindi solo in serata dovrebbero esserci novità.
Per il resto la conferma di quanto il lavoro di Fusco aveva già portato avanti. Le due comproprietà che porteranno danaro fresco, quelle di Sorensen e Krhin, erano da tempo messe in cantiere con il ritorno dei giocatori alle rispettive società. Per quanto riguarda gli altri giocatori con l’Inter Capello tornerà in rossoblù, mentre il difensore Bandini e il centrocampista Romanò torneranno in nerazzurro. Con il Palermo le trattative in atto sono diverse. Dopo il grave problema al ginocchio che lo ha tenuto fermo da gennaio, si sta lavorando sul rinnovo della comproprietà per Della Rocca, mentre il Bologna cercherà in ogni modo di arrivare a Gennaro Troianiello, giocatore funzionale e grande catalizzatore dello spogliatoio. Continuano con buone probabilità di riuscita le cessioni di Lazaros e Cherubin, la cui trattativa è in fase molto avanzata. Infine il Cesena. La squadra bianconera è stata impegnata fino a ieri sera in una vittoriosa finale play off e dunque solo oggi Fusco ha preso appuntamento con il DS bianconero Rino Foschi. Tutto da decidere dopo l’esperienza rumena il futuro di Damian Dokovic così come quello di Andrea Ingegneri. Per quanto riguarda, gli altri giocatori, si aspetterà la fine del Mondiale per Kone, con la speranza che intorno al giocatore greco possa aprirsi un’asta al rialzo.

Categoria: Calcio, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.