Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_bologna_20161219.mp4

La vittoria mancava dal 14 febbraio. Più di dieci mesi di difficoltà e partite difficili. Con il Pescara arriva un netto 3-0 che rilancia il Bologna, affossa quasi definitivamente la squadra di Oddo e chiude la lotta salvezza alle tre che arrancano in fondo alla classifica, anche per la vittoria dell’Empoli sul Cagliari, che porta i toscani, quartultimi, a ben cinque lunghezze dall’incubo. Partita mai in discussione, se è vero che dopo sette minuti il Bologna è già in vantaggio con Masina che sul secondo palo mette in porta di testa. Il Bologna sembra gestire con molta intelligenza la partita, anche aiutato da una decisione forse affrettata di Rocchi che dopo 16 minuti espelle Verre per un fallo su Mounier a centrocampo.
Da quel momento c’è solo una squadra in campo, che comincia a macinare azioni. Sale sugli scudi il portiere Bizzarri, specie su una rasoiata dai 25 metri di Masina. Al 41′ il Bologna raddoppia. E’ Dzemaili a rubare palla a centrocampo, avanza e calcia verso la porta dai 20 metri. Un rimpallo trasforma il tiro in una velenosa palombella che si infila alle spalle dell’incolpevole Bizzarri. Partita virtualmente chiusa e primi 45 minuti che si chiudono con la sostituzione di Maietta (36′) per un infortunio muscolare. Torosidis scala al centro ed entra Krafth. Passano undici minuti della ripresa e su splendido uno-due tra Dzemaili e Destro, l’attaccante è abbattuto in area di rigore e Rocchi fischia il penalty. Nell’azione si infortuna leggermente alla spalla e sul dischetto si presenta Krejci che spiazza Bizzarri e segna la prima rete in rossoblù. Il resto è solo accademia, il Bologna non infierisce anche se va vicino al poker con Viviani e Krejci e gli uomini di Oddo scaldano le mani a Mirante solo a cinque dal termine con un tiro ravvicinato ben parato con i pugni. Ora il Bologna è già in vacanza visto che a causa della partita di Supercoppa l’impegno con il Milan è stato rinviato a metà febbraio. I giocatori si ritroveranno solo verso il 27-28 dicembre e andranno in ritiro in Sicilia per affrontare nel migliore dei modi l’impegno del posticipo dell’8 gennaio a Torino con la Juventus

Categoria: Calcio, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.