Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_bologna_20160311.mp4

I cambiamenti rispetto alla squadra scesa in campo con il Carpi non saranno molti. Certo il ritorno di Masina a sinistra, mentre l’unico altro cambiamento sulla carta è quello relativo all’attaccante che andrà ad aggiungersi a Destro e Giaccherini. Si giocano una maglia Rizzo, che garantisce maggior copertura e Brienza, il quale può essere più utile in fase di palleggio e fantasia. Probabile una staffetta, con il secondo (oppure anche Mounier) che possa subentrare nel caso di necessità o di volontà del tecnico di dare una ulteriore spinta offensiva. Per il resto squadra che gioca e fa risultato non si tocca. Ecco perchè Mbaye con Maietta e Gastaldello rimarranno davanti a Mirante, mentre a centrocampo Donsah, Diawara e Taider continueranno a presidiare la mediana. E’ soprattutto da questi che Donadoni cerca una mano per migliorare uno dei difetti maggiori, quello della difficoltà di andare a rete. Destro è uno degli attaccanti italiani che tira verso la porta il maggior numero di volte, ma è chiaro che contare su una sola bocca da fuoco è altamente limitativo. Ecco, allora, che servono i gol anche dei centrocampisti. Se Donsah i suoi due li ha già messi a segno, mancano quelli di Taider e Diawara. Ci stanno lavorando da tempo e sono sulla buona via. Si spera che la mira diventi migliore.

Donadoni alla vigilia richiama l’attenzione dei suoi alla partita con l’Inter ma anche all’obiettivo futuro. Costruire il Bolognba del prossimo anno.
Sentiamo le sue parole alla vigilia della partita
rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_donadoni_20160311.mp4

Categoria: Calcio, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.