Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_mtb_20160916.mp4

Si corre domenica la sesta edizione della Sasso MTB Race, la maratona della mountain bike organizzata dal Green Devils Team che proporrà un due giorni piena di appuntamenti, regalando agli amanti dello sport all’aria aperta e alle loro famiglie una raffica di occasioni di svago, di cui la gara di mountain bike costituirà la punta di diamante. Il programma prevede domani mattina la prima edizione della Sasso Road Two Lakes, il raduno cicloturistico non competitivo con partenza “alla francese”, ovvero si può scegliere di partire in qualsiasi momento, tra le 8.00 e le 9.00 – lungo due percorsi, rispettivamente di 56 e 95 km. Nel pomeriggio la camminata non competitiva “Sasso MTB Race… non solo ruote”, e la tradizionale Sasso MTB Junior, kermesse dedicata ai biker in erba. La lezione di Zumba, la Sasso Football Race – il triagolare di calcio che vedrà coinvolte le società dei comuni limitrofi – l’Acquathlon Race – originale prova di resistenza in acqua, tra corsa e nuoto –, il Long Ride in sella alle bici da spinning e la lezione di Hip Hop, completano il quadro delle proposte.
Il momento clou resta la Sasso MTB Race, giunta alla sesta edizione. La gara vedrà un migliaio di atleti impegnati su tre diversi percorsi – il più lungo dei quali (il marathon) di 67 chilometri e 2300 metri di dislivello – disegnati tra il Parco Storico di Monte Mario e la Riserva Naturale del Contrafforte Pliocenico, luoghi di straordinaria bellezza incastonati nell’appenino Bolognese. I “rider” più scatenati non vedranno l’ora di giungere nei metri finali, dove li aspetta una scalinata da risalire bici in spalla – ormai vero e proprio tratto distintivo della Sasso MTB Race – per poi dare sfogo alle ultime energie rimaste sul temibile Dente del Diavolo, rampa secca seguita da un breve ma impegnativo tratto di sentieri super tecnici. Accanto a lui in griglia di partenza gli azzurri Andrea Tiberi e Mara Fumagalli, l’altro fortissimo colombiano Hector Leon Paez – vincitore a Sasso Marconi lo scorso anno -, l’ex campione del mondo Roel Paulissen e la campionessa lituana Katazina Sosna.
Al di là della festa, ci sarà modo di ricordare anche le vittime del terremoto che a fine Agosto ha colpito il centro Italia. Il comitato organizzatore ha infatti deciso di devolvere una parte del ricavato alle popolazioni colpite.

Categoria: Sport, Sport varie
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.