Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Ci siamo: da domani 31 luglio al 3 agosto la Riviera Adriatica dell’Emilia Romagna lancia un ponte ideale con Pechino per dare vita ai Riviera Beach Games, le prime Olimpiadi dei giochi da spiaggia: 4 giorni di sport negli stabilimenti balneari di 11 località distribuite su 110 chilometri di costa. Quasi 100 gli appuntamenti da non perdere, tra cui un Mondiale e un Europeo di beach tennis (a Marina di Ravenna e a Riccione) e un campionato Europeo di foot volley (a Cervia). Tanti gli eventi a cui si potrà assistere con serate di divertimento on the beach, ma anche tanti quelli a cui sarà possibile partecipare con gare aperte a ragazzi e ad adulti che così, dopo aver applaudito i big delle varie discipline, potranno a loro volta sentirsi star per un giorno, sfidandosi sotto i riflettori di questa grande festa che svilupperà quasi 400 ore di sport.

Domani l’inaugurazione con tanti tedofori vip
Dopo che martedì 29 luglio, a Cervia, i sindaci e gli assessori al turismo e allo sport della Riviera emiliano romagnola hanno dato vita ad una divertente anteprima “esibendosi” sulla spiaggia in sfide di beach volley, cheecoting e tiro alla fune, a rendere più suggestivi i Riviera Beach Games domani 31 luglio l’inaugurazione avverrà con una cerimonia ufficiale. Alle 18, in contemporanea negli 11 Comuni partecipanti, avverrà l’accensione del braciere olimpico con una fiaccola che sarà portata da tedofori vip. A Rimini sarà il tennista Igor Gaudi, accompagnato da centinaia di bambini ad accendere il braciere, a Riccione i tedofori saranno la campionessa di nuoto Elisa Celli e il marciatore Marco Giungi. Cattolica ha affidato la fiaccola all’ex calciatore Eraldo Pecci, mentre Comacchio ha dato il compito all’ex olimpionica di maratona Laura Fogli. A Bellaria Igea Marina la fiaccola sarà portata dall’ex attaccante del Napoli e della Lazio Maurizio Neri e dall’ex difensore di Parma e Sampdoria Fausto Pari. Sarà il campione europeo di sci nautico acrobatico Marco Riva a portare la fiaccola per Ravenna, mentre a San Mauro Mare il ruolo di tedoforo è andato a Gino Stacchini, ex ala della Juventus. A Cesenatico accensione collettiva con decine di bambini dell’atletica Endas e della congrega velisti. Massimo Bonini, ex centrocampista di Juventus, Bologna e Cesena sarà il tedoforo di Gatteo a Mare, a Misano il braciere sarà acceso da un portacolori della società Atletica Santamonica. A Cervia, infine, i protagonisti dell’accensione che darà il via ufficiale ai Riviera Beach Games saranno Arrigo Sacchi, ex ct azzurro ed ex allenatore del Milan stellare di Gullit e Van Basten, il pallavolista Giusepe Patriarca, la calciatrice Katia Serra, l’ex ala di Cesena e Inter Alessandro Bianchi, l’ex attaccante di Cesena, Roma e Milan Massimo Agostini, detto anche il “Condor”, il nazionale di golf Andrea Bolognesi. Il braciere olimpico, che ogni località ha collocato in una posizione strategica e di grande impatto visivo, resterà acceso fino a domenica 3 agosto, giornata di chiusura dei Giochi.

Un mare di “specialità” da vivere dalla mattina alla sera
Tante le sfide di grande livello agonistico a cui si potrà assistere, ma anche tante le gare a cui si potrà partecipare: da quelle di beach tennis (Marina di Ravenna ospiterà i Mondiali fino al 3 agosto, mentre Riccione sarà scenario degli Europei dal 31 luglio al 3 agosto), a quelle di beach volley, beach soccer, beach hockey, passando per le sfide di foot volley (con gli Europei a Cervia dall’1 al 3 agosto), beach frisbee (disciplina di cui Rimini è diventata “regina”, grazie all’annuale appuntamento mondiale del Paganello), fino alla disputa di regate, pedalonghe (spettacolari sfide con i classici pedalò), gare di nuoto, passando per lo speedminton, disciplina emergente tra il tennis, lo squash e il volano che rappresenta l’ultima tendenza tra gli sport di spiaggia.
Nel cartellone di questa prima edizione dei Riviera Beach Games sono 15 gli sport protagonisti e con loro anche tanti giochi vintage come il cheecoting, il calcio balilla, le costruzioni dei castelli di sabbia, il tiro alla fune. E a proposito del tiro alla fune, Cesenatico (che ospiterà i Mondiali nel 2010) ha predisposto per domani una speciale esibizione da Guinness dei primati: alle 18, subito dopo l’accensione del braciere olimpico, sul tratto di spiaggia libera dietro Piazza Costa, 1000 bambini si sfideranno tirando una corda lunga 500 metri.

Tutti i numeri delle prime Olimpiadi dei Giochi da spiaggia
Considerando le gare tra i professionisti, quelle tra vip e quelle amatoriali aperte a tutti, si prevede che saranno 300.000 i partecipanti a questa prima edizione delle Olimpiadi dei Giochi da spiaggia, almeno 40 i Paesi rappresentati e oltre 200 le squadre presenti. Per il beach tennis saranno utilizzate oltre 5.000 palline, 300 palloni per il foot volley, 150 per il beach soccer, 600 per il beach volley e 50 per il beach basket. Per il beach hockey previsto l’uso di 60 palline, 200 quelle per il calcio balilla e circa 2000 le biglie che serviranno per le sfide di cheecoting. Per movimentare i campi di gara, costruire piste da biglie e castelli di sabbia saranno mosse circa 90 tonnellate di sabbia, e saranno 80 i pedalò che daranno vita alle sfide tra le onde.

Basta un clic per prenotare la vacanza attiva
I Riviera Beach Games sono frutto di un progetto condiviso da APT Servizi Emilia Romagna, Unione di Prodotto Costa e i Comuni della Riviera, con il coordinamento di Sportur Promotion. Rappresentano un’occasione straordinaria per riunire i big e gli appassionati delle discipline “regine” dell’estate, coinvolgendo tutto il territorio in un evento unico, ma destinato a ripetersi. Per pacchetti vacanza www.rivierabeachgames.it e www.visitemiliaromagna.com

Categoria: Senza categoria
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.