Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Chissà se quel giro di campo di domenica scorsa sarà davvero l’ultimo di Marco Di Vaio con la maglia rossoblù. Oggi sui siti è rimbalzata una notizia che vuole il capitano già con la mente rivolta al Canada. Secondo CanadianSoccerNews, Di Vaio avrebbe già firmato un contratto a fine aprile per le prossime stagioni con il Montreal Impact, squadra che dovrebbe ufficializzare il passaggio nei prossimi giorni. Addirittura la famiglia avrebbe anche già scelto un appartamento a Montreal, per un’esperienza di vita diversa ma decisamente affascinante oltre che remunerativa dal punto di vista economico.
Se la partenza di Di Vaio creerebbe un buco importante nell’attacco rossoblù, ci sarebbero poi da sciogliere numerosi altri nodi di un mercato a cominciare dalla cessione di ramirez e dalla permanenza di Diamanti. Entrambe le cose sembrano sulla carta scontate, ma non sarà così facile ottenere quanto si vuole. Per Gaston Ramirez il suo talento non ha sempre corrisposto a prestazione entusiasmanti. Come tutti i trequartisti a volte si nasconde, non entra in partita, ma piazza la zampata vincente e sono in pochi ad essere arrivati così giovani a sette reti nel secondo campionato italiano giocato. Sarà difficile tenerlo perché il ragazzo in testa ha solo una grande squadra, da sempre il suo orgoglio gli fa vedere le Due Torri strette, ancora prima di arrivare. Se per qualcuno il Bologna è un punto di arrivo importante, per lui è sempre stato un semplice trampolino e tutti quelli che dicono che bisogna tenerlo probabilmente non hanno mai parlato davvero con lui, visto che il suo desiderio è solo quello di competere ad altissimi livelli. Da questo punto di vista anche se dovesse esserci un cambio di proprietà, il ragazzo rimarrebbe solo con la promessa di creagli intorno una squadra almeno da puntare all’Europa.
Il caso Diamanti � molto diverso. Lui � felice di Bologna, ha trovato la sua dimensione, si sente il trascinatore e non ha nessuna voglia di lasciare la citt�. Bisogna solo trovare l’accordo con il Brescia che ha gi� detto di valutare 5 milioni la met� del cartellino, che ad inizio stagione valeva esattamente la met�. Avendo il Bologna un gruppo da sfoltire, non sar� difficile trovare insieme a circa 3,5 milioni di euro qualche partita tecnica per accontentare Corioni e Maifredi, rischiando, magari, di sacrificare qualche giocatore di prospettiva, ma senza dover rinunciare a Diamanti che si � visto pu� essere il vero nuovo leader della squadra.
In questo tipo di scelta non si dovranno sottovalutare le offerte provenienti per Perez e Mudingayi. I due giocatori sono stati fondamentali quest’anno, ma hanno imposto a Pioli una sorta di modulo obbligato. Entrambi sembrano avere molte offerte ed � possibile che il Bologna possa privarsi di uno dei due, e si spera davvero, non di entrambi, non certo per fare cassa, vista l’et� , ma per una scelta tattica che dovr� fare Pioli, che ha gi� detto che sta gi� costruendo il Bologna di domani.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.