Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Ieri pomeriggio è arrivato il no di Cazzola ad un nuovo ingresso nel Bologna, una risposta non certo inattesa e alla quale Consorte era pronto visto che sapeva bene che l’ex presidente è abituare a giocare le partite da solo. Però il Bologna è sempre più solido e anche l’indicazione della società kpmg che doveva verificarne i conti dopo la sparata di Baraldi, ha fatto sapere che le previsioni di Consorte al 31 dicembre 2010 erano addirittura pessimistiche rispetto alla realtà. Queste le principali novità scaturite dal CDA del Bologna calcio e da quello di Bologna 2010, la controllante, durante i quali si è provveduto a ratificare le nomine di Pedrelli e Romano a Direttore Generale e Amministratore Generale. Inoltre il nuovo coosponsor Setti è entrato come consigliere in Bologna 2010, mentre dal presidente Pavignani si è saputo come a marzo si parlerà del rinnovo del tecnico Malesani, mentre Longo è stato confermato fino a giugno visto che sul dopo ancora nulla si sa. Chiaro che se è vero che le squadre si cominciano a fare adesso sarebbe assurdo tenere un direttore sportivo fino a metà mercato. Anzi sarà proprio lui assieme a Pedrelli e Romano ad occuparsi dei rinnovi dei giocatori.
Da non sottovalutare come domani lo stesso Romano sarà a Roma per trattare con la RAI i diritti tv, mentre due nuovi soci sono in predicato di entrare e lo faranno come società e non come singoli, anche se queste indiscrezioni hanno fatto arrabbiare Consorte che si è un po’ alterato nei confronti di coloro, specie tra i soci, che fanno conoscere notizie che potrebbero disturbare il concretizzarsi di certi affari.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.