Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

L’inizio è stato decisamente positivo. Un secondo e quarto posto in Australia che fanno sperare anche perchè hanno dato al Cavallino di Maranello il primo posto nella classifica per costruttori. Non si capisce solamente se la vittoria della Lotus sia stata una fortunosa coincidenza o il redivivo Hakkinen riuscirà a insidiare ancora Ferrari e Red Bull.
Ecco allora che le prime risposte arriveranno fin da questa notte con le prime prove libere sul circuito di Sepang, per prepararsi al Gp della Malesia, seconda gara del Campionato. I due ferraristi hanno viaggiato insieme martedì da Melbourne a Kuala Lumpur e ora si stanno ambientando al clima torrido che caratterizzerà questa tappa del Mondiale. “Il primo weekend di gara in Australia è stato positivo per noi, avevamo detto che puntavamo al podio e ci siamo riusciti” ha dichiarato Stefano Domenicali al sito della Ferrari. “Tuttavia, non dobbiamo abbassare la guardia perché non c’è ancora nulla di prestabilito nell’ordine gerarchico della pit-lane. Abbiamo assistito ad un fine settimana piuttosto insolito, con i risultati della domenica che hanno capovolto l’esito delle prove del sabato. Le buone prestazioni di entrambi i nostri piloti significano molto, perché ci offrono un’ottima piattaforma di lancio su cui costruire una stagione competitiva e sono soddisfatto per entrambi i loro risultati. Vedere la Ferrari in testa al Campionato Costruttori è un’eccellente ricompensa per tutti coloro che lavorano duramente, sia qui in pista che a Maranello”. Il circuito di Melbourne è unico sotto molti punti di vista e Domenicali sa bene che a Sepang le squadre si troveranno ad affrontare delle sfide in netto contrasto con quello precedente. “Quella di Sepang è una pista molto diversa e noi cercheremo di utilizzare al meglio le risorse che abbiamo a disposizione – ha aggiunto Domenicali – Dobbiamo semplicemente aspettare e vedere come si comporterà la nostra vettura in un contesto molto diverso: le macchine dovranno affrontare un percorso con caratteristiche differenti rispetto a quelle sperimentate in Australia, senza considerare che questo fine settimana anche la superficie dell’asfalto e l’imprevedibilità delle condizioni metereologiche condizioneranno le prestazioni di tutti. Sappiamo quello che conta su questo tracciato e dovremo trovare il miglior compromesso in termini di carico aerodinamico per affrontare sia il tratto più complesso che i due lunghi e veloci rettilinei”.
Per quanto riguarda gli orari del GP della Malesia, secondo l’ora italiana possiamo seguirle questa notte dalle 3 alle 4.30 e dalle 7 alle 8 le libere, sabato notte ancora prove libere tra le 6 e le 7 con le qualifiche dalle 9, mentre domenica mattina il Gran Premio sarà in diretta alle 9.00.

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/formula_uno_20130321.mp4
Categoria: Sport, Sport varie
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.