Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

“Se non succede nulla stanotte, da domani mattina la piscina dello Sterlino riapre”. Parole di Francesco Franceschetti, presidente del CUS. Finalmente dopo oltre sei mesi di tira e molla, alle 12.30 di questa mattina si è conclusa l’annosa vicenda dello Sterlino. In mattinata il CUS Bologna è riuscito ad ottenere il mutuo per l’acquisizione dell’impianto sportivo e contestualmente CONI Servizi ha venduto al Centro Sportivo Universitario il bene. Dopo questa operazione il Comune ha provveduto a deliberare un impegno quinquennale di spesa, che potrà essere esteso per altri otto, grazie al quale comprerà le corsie per mantenere a prezzo convenzionato gli spazio a favore dell’associazionismo sportivo. Nel primo pomeriggio le ultime firme per il rogito e domani mattina la piscina sarà aperta con la nuova proprietà e gestione targata CUS Bologna. La soddisfazione per questa vicenda dell’assessore allo sport Luca Rizzo Nervo: “finalmente si chiude questa vicenda, da domani si riparte per la vicenda stadio. Dovremo decidere se completare i lavori ma questo comporterebbe costi di gestioni per oltre un milione di euro l’anno e dunque difficilmente gestibili. L’ipotesi è quella di mantenerla come piscina stagionale, nonostante la copertura. Lo decideremo a breve insieme a tuttta la Giunta”.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.