Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Reggio nutre ambizioni. E’ risaputo. La società cerca (giustamente) di tenere il profilo basso ma un po’ tutti (tifosi, staff, giocatori) covano il desiderio di provare a compiere il salto di qualità. Per capire se la Trenkwalder può nutrire ambizioni di vertice, abbiamo girato il quesito a Sandro Crovetti, gm di Ferrara e vincitore dell’ultimo campionato di Legadue.
«L’anno scorso -sottolinea- il campionato presentava già valori definiti. Le formazioni che in estate usufruivano dei favori del pronostico, come Carife e Pepsi Caserta, sono riuscite a spuntarla e le previsioni a lungo andare sono emerse. Noi abbiamo vinto la stagione regolare, mentre la formazione campana l’ha spuntata nei play-off».
Come stanno oggi le cose?
«Non vedo sulla carta due formazioni nettamente più forti delle altre. Ci sono 5-6 squadre che possono ambire alla vittoria finale e tra queste troviamo anche Reggio».
Su quali concetti basa questa tesi?
«La squadra reggiana riparte con un’ossatura definita. Marcelletti ha tenuto in organico i giocatori migliori della scorsa stagione e su una base solida, ha inserito elementi di valore. Fultz è un super per la categoria, Masoni è un giocatore concreto che potrà essere di grande aiuto, Young non ha bisogno di molte presentazioni. Nel reparto piccoli, la Trenkwalder ha ripreso Carra; giocatore che potrà dare il cambio sia al play titolare che alla guardia, senza far abbassare il livello. Heinrich e Infante formano un tandem sotto canestro di grande solidità. Poi c’è Melli, che ha capacità e doti per sfondare. Lo ha già dimostrato in varie circostanze. Maestrello farà ancora meglio di quanto di positivo ha già mostrato di fare».
Squadra senza difetti?
«Parliamo di limiti. Quello grave è la mancanza di una struttura all’altezza che impedisce alla società di programmare. Anche noi a Ferrara ci troviamo nella stessa situazione. Aggiungiamo che ai problemi strutturali nel suo interno, Reggio dovrà far fronte anche alla mancanza di parcheggi adeguati che creano inevitabili problemi quando arrivano le gare chiave della stagione. Servirebbe un impianto nuovo, ma non so seriamente quando e se partiranno i lavori».
Abbonamenti. Ieri staccate altre 102 tessere. L’Il numero globale ammonta a 568 per un incasso globale di 125.530 Euro.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.