Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Legati al palo si sta scomodi, così i Crabs studiano la maniera di sciogliere le corde già domenica contro Pavia. Sarà fondamentale sbloccarsi da quota zero, perché poi c’è l’improba trasferta a Varese e partire 0-4 sarebbe un guaio. Le prime due sconfitte lasciano l’amaro in bocca non solo in quanto tali, ma perché con un po’ di attenzione in più sarebbero state evitate.quota 80 è stata superata con una certa facilità (e senza i migliori Scarone e De Poi). Nonostante i timori della vigilia è buona cosa l’indipendenza dal tiro da tré punti, must di tutti in Legadue. Contro Je-si sono arrivate 28 conclusione, domenica appena 11.Cosa non va. In difesa la squadra non riesce ancora a graffiare come dovrebbe. Mancano i tempi giusti nelle rotazioni, così come non si producono quei recuperi che sono stati l’ossigeno dell’ultimo biennio. Senza Thomas e Guarasci, ovviamente, mancano due giocatori in grado anche da soli di fare la differenza dietro, specie pensando che i loro sostituti – Mc-Cray e Kesicki – hanno altre caratteristiche.Chi sale. Ottimo Tommy Rinaldi che con i giusti minuti a disposizione mostraIn la squadra non riesce ancora a come dovrebbeII tempo, comunque, gioca per i granchi visto che ogni giorno che passa Scarone e De Poi entreranno maggiormente nei meccanismi della squadra e questo non potrà che giovare al collettivo.Cosa va. Terminati a -17 (40-23 al 18′, ndr)i ragazzi di coach Massimo Galli avrebbero potuto mollare e finire sommersi sotto l’onda di Casale. Invece c’è stata la determinazione di ricucire e per poco non si è finiti punto a punto all’ultimo quarto. Dopo due giornate l’attacco non sembra un problema visto chesegnali di grande crescita. Dopo l’esordio in sordina risponde da par suo pure Phil Goss, in ambasce contro Mae-stranzi e soci, incisivo in Piemonte. L’americano spreme il massimo dai suoi dieci tiri dal campo anche se è parecchio lontana la miglior intesa con Scarone.Chi scende. Lontano dal top Sandro De Poi, che ci mette mestiere e lavoro sporco ma è ancora troppo avulso dalla manovra e fermo al vorrei ma non posso di chi deve raggiungere la miglior condizione. Male, dopo la prima convincente, pure Thomas Kesicki che non ha ancora la fiducia di coach Galli ma contro Casale fa pure poco per meritarsela (1 punto, 4 rimbalzi, O di valutazione in 15′).Dal campo. Si riparte con la settimana piena. McCray e compagni, infatti, saranno al 105 Stadium dalle 17.30 per tutti i giorni tranne sabato mattina per la rifinitura. Non è prevista infatti alcuna partitella amichevole.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.